Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

TFR in busta paga

23 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Trattamento di fine rapporto

Si può erogare il TFR con cadenza mensile?

Leggi dopo

Certificazione unica per il solo trattamento fine rapporto

22 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Certificazione Unica

Per un dipendente licenziato negli anni precedenti, ma non liquidato, bisogna inviare il modello CU con il solo dato del TFR non liquidato?

Leggi dopo

Malattia e periodo integrazione

20 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Malattia

Il CCNL Metalmeccanici Artigianato, all'articolo 12 (parte seconda - ex operai), prevede che l'integrazione del datore di lavoro sarà corrisposta per la durata massima di 150 giorni. Per il conteggio di tale periodo si devono anche considerare i giorni di ricovero ospedaliero? Nel caso specifico, il lavoratore è stato ricoverato dal 26-08-2016 al 24-10-2016 (causa infarto) per un totale di 60 giorni e, dal 25-10-2016 al 31-01-2016 (99 giorni), ha presentato un certificato medico di malattia (conseguente all'infarto).

Leggi dopo

Lavoro nero e sanzioni

16 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Diffida accertativa

Un cliente ha ricevuto visita ispettiva della G.d.F. Il verbale rileva la presenza di un lavoratore e fissa un appuntamento presso la Compagnia della G.d.F. per fornire la documentazione richiesta. Trattandosi di lavoratore in nero, ci sono agevolazioni sulle sanzioni se si provvede agli adempimenti obbligatori ed al pagamento della stessa entro breve?

Leggi dopo

Lavoro a chiamata settore alberghiero

15 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Job on call

Per un’azienda alberghiera che applica il contratto Alberghi Confcommercio, c’è una disciplina particolare in merito all'utilizzo di lavoratori assunti con contratto a chiamata? In caso di assunzione, sono tenuto o meno a rispettare il limite di età imposto dalla normativa vigente?

Leggi dopo

Esonero biennale e cambio appalto

13 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Appalto

In merito all’esonero contributivo previsto dalla legge n. 208/2015, la Circolare INPS n. 57/2016 prevede che “il datore di lavoro che subentra nella fornitura di servizi in appalto e che assume, ancorché in attuazione di un obbligo preesistente stabilito da norme di legge o della contrattazione collettiva, un lavoratore per il quale il datore di lavoro cessante stava fruendo dell’esonero contributivo di cui ai commi 178 o 179, preserva il diritto alla fruizione dell'esonero medesimo, nei limiti della durata e della misura che residua computando, a tal fine, il rapporto di lavoro con il datore di lavoro cessante”. Alla luce di quanto suesposto, in caso di cambio di appalto ex art. 4 del CCNL Pulizia Industria/Multiservizi, questa previsione è applicabile solo ai passaggi di appalto, e relative assunzioni, avvenute prima del 31/12/2016 oppure anche dopo tale data, stante il “subentro” al precedente datore di lavoro che già usufruiva del suddetto esonero?

Leggi dopo

Congedo facoltativo della lavoratrice domestica

09 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Colf e badanti

Una colf ad ore regolarmente assunta, a partire dal 1 agosto 2016, consegna un certificato medico per malattia del figlio minore, di età superiore ai 3 anni ed inferiore agli 8. Il datore di lavoro deve retribuire questi giorni di assenza o deve limitarsi a pagare i soli contributi o, ancora, nulla di tutto ciò? Pare che ai collaboratori domestici non si applichi la disciplina dei congedi parentali, ma il CCNL di categoria prevede l’applicazione anche alle colf della disciplina generale. Quale disciplina prevale?

Leggi dopo

Naspi e costituzione di srl

08 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Naspi

Se un percettore di Naspi diventa socio di una costituenda srl, perde il diritto a percepire tale indennità? Se invece di una srl si trattasse di una srls, cambierebbe qualcosa rispetto al diritto alla Naspi? Ci sono delle comunicazioni da fare all'INPS?

Leggi dopo

CU per lavoratore a chiamata e giorni detrazione

03 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Certificazione Unica

Un lavoratore è stato assunto ad ottobre 2016 con contratto intermittente, senza obbligo di disponibilità, a tempo determinato (con scadenza 2017); ha prestato attività lavorativa soltanto dal 15 al 19 novembre e dal 22 al 26 novembre, per un totale di 10 giornate e 20 ore lavorative, percependo un reddito di € 144,26. Quanti “giorni per detrazioni lav. dipendente” occorre indicare al punto 6 della Certificazione Unica? Al punto 367 come “detraz. per lavoro dipendente” occorre indicare € 1380 (ossia la detrazione minima prevista per i rapporti a tempo determinato)? Tra le annotazioni, è opportuno specificare la tipologia contrattuale?

Leggi dopo

Lavoratore divenuto disabile

02 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Disabili

Un'azienda, con più di 15 dipendenti, deve inserire nel proprio organico un lavoratore disabile. Ha alle proprie dipendenze una lavoratrice divenuta disabile non a causa di servizio, con invalidità superiore al 60%; il medico competente ha valutato la compatibilità delle mansioni svolte dalla lavoratrice con la sua disabilità. Quali sono le procedure da adottare per inserire la lavoratrice nel computo, al fine dell'assolvimento degli obblighi della L. n. 68/99?

Leggi dopo

Pagine