Focus

Focus

Legge di Bilancio 2018: riepilogo delle novità in materia di lavoro

03 Gennaio 2018 | di Mario Cassaro

Giuffrè Francis Lefebvre

È stato approvato il 23 dicembre 2017, in via definitiva dal Senato, il Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020, pubblicato con Legge 27 dicembre 2017, n. 205, in Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 302 S.O. n. 62 del 29 dicembre 2017. La Manovra ha previsto varie disposizioni che introducono incentivi e sgravi contributivi per le nuove assunzioni, tagli al cuneo fiscale, alcune misure in favore della formazione professionale ed altre che tendono ad ampliare il ricorso agli ammortizzatori sociali. L'approfondimento analizza le disposizioni per argomento e fornisce un quadro di riepilogo sulle novità in materia di lavoro.

Leggi dopo

Conciliazione vita-lavoro: istruzioni per lo sgravio contributivo

02 Gennaio 2018 | di Daniele Bonaddio

Lavoro dipendente e subordinazione

Con la Circolare n. 163/2017, l’INPS ha illustrato le modalità di attribuzione dello sgravio contributivo previsto dal D.M. del 12 settembre 2017, per i datori di lavoro che stipulino contratti collettivi aziendali contenenti misure volte a favorire la conciliazione tra la vita lavorativa e la vita privata dei lavoratori. Lo sgravio spetta per i contratti aziendali stipulati dal 1° gennaio 2017 al 31 agosto 2018 e ciascun datore di lavoro può usufruirne una sola volta nel biennio 2017-2018. Nel dettaglio L'Autore illustra come i datori di lavoro dovranno richiedere lo sgravio, e quali sono i presupposti e le condizioni stabiliti nel predetto Decreto per farne richiesta.

Leggi dopo

Il risarcimento del danno derivante da mobbing e da demansionamento

29 Dicembre 2017 | di Giovanni Mimmo

Danni nel rapporto di lavoro

Costituisce mobbing la condotta del datore di lavoro, sistematica e protratta nel tempo, tenuta nei confronti del lavoratore nell’ambiente di lavoro, che si risolva, sul piano oggettivo, in sistematici e reiterati abusi, idonei a configurare il cosiddetto terrorismo psicologico, e si caratterizzi, sul piano soggettivo, con la coscienza ed intenzione del datore di lavoro di arrecare danni - di vario tipo ed entità - al dipendente medesimo. L'Autore del Focus analizza la responsabilità del datore di lavoro per mobbing e il demansionamento del lavoratore con i relativi danni risarcibili e le modalità di accertamento e di liquidazione di questi, proseguendo la propria disamina con l'onere della prova e il regime dell'autotutela.

Leggi dopo

Il Reddito di Inclusione: presentazione e istruttoria delle domande

28 Dicembre 2017 | di Federico Gavioli

Reddito di inclusione

Il REI è una misura di contrasto alla povertà ed all’esclusione sociale; ha carattere universale ed è condizionata alla valutazione della situazione economica (c.d. prova dei mezzi) ed all’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione e di Inclusione sociale e lavorativa, finalizzato all’affrancamento dalla condizione di povertà; per aderire al progetto occorre presentare e trasmettere la domanda una volta verificata la presenza dei requisiti per l’accesso. L’Autore del contributo, dopo aver presentato i requisiti del Reddito d’Inclusione, ne descrive durata e misura per poi focalizzarsi sull’avvio della procedura per l’ottenimento del beneficio.

Leggi dopo

Il whistleblowing alla luce della più recente evoluzione normativa

21 Dicembre 2017 | di Francesco d'Amora, Giuseppe Fera

Legge 30 novembre 2017, n. 179

Diritti ed obblighi lavoratore

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge sul whistleblowing. La nuova normativa, finalizzata all’incentivazione delle segnalazioni di comportamenti illeciti, rafforza la tutela degli autori delle segnalazioni stesse modificando l’art. 54-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e estendendone il campo di applicazione anche ai dipendenti e ai collaboratori delle imprese che operano per la P.A.

Leggi dopo

Ultime novità e chiarimenti in materia di integrazioni salariali

20 Dicembre 2017 | di Paolo Bonini

Cassa Integrazione Guadagni

Il testo rende conto degli ultimi interventi amministrativi in materia di integrazioni salariali regolate dal D.Lgs. n. 148/2015, nel quadro del Jobs Act. Centrale è l’intervento del Ministero, che, in una sua recente Circolare, fornisce chiarimenti e indicazioni operative per il rispetto delle norme relative alle durate massime degli interventi. Aziende e Consulenti sono chiamati ad eseguire i relativi controlli prima dell’invio di ogni singola domanda di intervento. L’INPS, in un suo Messaggio, interviene sui termini di scadenza per la presentazione delle domande di CIGO per eventi oggettivamente non evitabili, fornendo utili indicazioni agli operatori affinché si riducano i rigetti delle domande stesse e dei relativi ricorsi amministrativi. Infine sempre l’INPS, con la Circolare n. 170, porta a regime le procedure amministrative (dalla domanda ai conguagli, alla contribuzione addizionale), relative alle prestazioni erogate dal FIS e dai Fondi di solidarietà.

Leggi dopo

Legge sul whistleblowing e aziende private: cosa cambia

19 Dicembre 2017 | di Massimo T. Goffredo

Legge 30 novembre 2017, n. 179

Diritti ed obblighi lavoratore

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge sul cosiddetto whistleblowing, volta a garantire l'anonimato ed impedire ritorsioni a chi segnala illeciti sia nel settore pubblico sia nel settore privato. Con queste note intendiamo fornire alcune prime e semplici valutazioni sulla portata della normativa in ambito aziendale privato.

Leggi dopo

Ferie non godute 2017: controlli entro il 31 dicembre

15 Dicembre 2017 | di Daniele Bonaddio

Ferie e riposi

La fine del corrente mese coincide con un importante adempimento: i datori di lavoro che non hanno concesso la fruizione delle due settimane di ferie maturate nel 2017, devono farlo entro il 31 dicembre 2017. Qualora ciò non accadesse, il datore di lavoro sarà soggetto a una sanzione non diffidabile che va da € 100 a € 600 per ciascun lavoratore a cui la violazione si riferisce e aumenta se l’inadempienza interessa più di 5 lavoratori. Dunque, risulta fondamentale per il datore di lavoro effettuare un controllo immediato relativo alla posizione di ciascun dipendente, al fine di non incorrere nelle predette sanzioni amministrative.

Leggi dopo

La gestione del periodo di preavviso in caso di licenziamento o dimissioni

12 Dicembre 2017 | di Pasquale Staropoli

Accordo consensuale risoluzione rapporto di lavoro

Attraverso il preavviso il legislatore ha inteso modulare gli effetti della risoluzione del rapporto di lavoro. La gestione della modalità temporale di esercizio del recesso prevede il differimento del momento dell’effetto estintivo del rapporto di lavoro, con l’intenzione di evitare gli effetti pregiudizievoli che altrimenti ricadrebbero sulle parti in caso di cessazione immediata. L'Autore del presente contributo, attraverso l'analisi di alcune pronunce di Cassazione, presenta l'evoluzione, da reale ad obbligatoria, della natura del diritto al preavviso per poi concludere con il rapporto di quest'ultimo con le dimissioni.

Leggi dopo

Chiarimenti dall’INPS sui termini di presentazione delle domande di CIGO in Industria ed Edilizia

05 Dicembre 2017 | di Federico Gavioli

Cassa Integrazione Guadagni

L’INPS ha fornito chiarimenti in merito al termine per presentare, da parte dei soggetti interessati, le domande per l’accesso alla prestazione di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria, con particolare riferimento ai settori dell’industria e dell’edilizia; la precisazione fornita dai tecnici dell’istituto previdenziale riguarda solo il caso di istanza CIGO per eventi meteo che si verificano in mesi diversi e che in genere le aziende presentano con una unica domanda.

Leggi dopo

Pagine