Focus

Focus

Sospensione temporanea attività di pesca e CIG in deroga

16 Settembre 2016 | di Mario Cassaro

Cassa integrazione in deroga

L'attività di pesca effettuata dai pescherecci autorizzati all'uso di sistemi a strascico viene obbligatoriamente interrotta ogni anno allo scopo di garantire la conservazione delle risorse ittiche oggetto di tale tipologia di pesca. La sospensione presenta alcune particolarità sotto il profilo lavorativo e prevede l'intervento degli ammortizzatori sociali. Nel presente approfondimento analizzeremo brevemente la fattispecie, anche alla luce della più recente prassi dell'INPS.

Leggi dopo

Rinnovato il CCNL dei dirigenti del Terziario

12 Settembre 2016 | di Paolo Bonini

CCNL

ll 21 luglio scorso CONFCOMMERCIO e MANAGERITALIA hanno siglato l’ipotesi di Accordo di rinnovo del CCNL 31 luglio 2013 per i dirigenti delle aziende del Terziario. La firma giunge al termine di una lunga trattativa, certamente influenzata dalle difficoltà economiche del momento. La stessa scadenza del contratto precedente, fissata al 31 dicembre 2014, era infatti frutto di una proroga annuale (nel mese di luglio 2013) del vecchio testo, che sarebbe dovuto scadere in data 31 dicembre 2013. Di seguito una breve rassegna delle novità contenute nell’accordo che, come sostenuto dagli stessi firmatari, puntava a conciliare reciproche esigenze di flessibilità.

Leggi dopo

Bando ISI Agricoltura 2016: caratteristiche e modalità

09 Settembre 2016 | di Daniele Bonaddio

Lavoratori agricoli

Facendo seguito ai precedenti bandi INAIL, finalizzati ad ottenere incentivi a fondo perduto per la realizzazione di progetti d'investimento destinati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza del lavoro o all'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, il 28 luglio scorso l'Istituto assicurativo ha pubblicato il “Bando Isi-Agricoltura 2016” che - come è possibile intuire dal titolo stesso - questa volta è indirizzato alle aziende del settore agricolo allo scopo di incentivare e rendere più sicuri i luoghi di lavoro in questo settore.L'obiettivo del presente Approfondimento è quello di illustrare dettagliatamente le caratteristiche tipiche del nuovo incentivo, e quali sono gli step da seguire per la corretta presentazione della domanda.

Leggi dopo

Il contratto collettivo applicabile nell’appalto pubblico

06 Settembre 2016 | di Iunio Valerio Romano

CCNL

Con nota prot. n. 14775 del 26/07/2016, la Direzione generale per l’attività ispettiva, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, ha richiamato l’attenzione degli uffici periferici in ordine alla necessità di procedere alla verifica del rispetto dei contratti collettivi sottoscritti dalle organizzazioni comparativamente più rappresentative anche in relazione al personale impiegato nell’ambito degli appalti pubblici.

Leggi dopo

Dalla detassazione dei premi al Welfare Aziendale

02 Settembre 2016 | di Luca Furfaro

Welfare aziendale

Il punto su premi di risultato e welfare aziendale: la legge di Stabilità 2016 ha reintrodotto la detassazione per i premi di risultato, rendendola strutturale, applicabile nell’anno d’imposta 2016 e nei successivi, senza necessità di ulteriori norme o disposizioni attuative. Il decreto interministeriale del 25 marzo 2016 ha disciplinato la possibilità di scelta, in capo al dipendente, fra i premi di produttività e le somme ed i valori di cui all’art. 51 del T.U.I.R. comma 2 e comma 3 ultimo periodo, senza che questi entrino a far parte del reddito di lavoro dipendente. Infine, sulla tematica l’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 28 ha fornito precisazioni sulle novità fiscali, introdotte dalla legge di Stabilità.

Leggi dopo

Extracomunitari in regime di protezione e maxi-sanzione per lavoro nero

30 Agosto 2016 | di Iunio Valerio Romano

Stranieri

Con nota prot. n. 14751 del 16/07/2016, la Direzione generale per l’attività ispettiva presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, rispondendo ad uno specifico quesito, ha chiarito che l’occupazione irregolare di cittadini extra-comunitari, richiedenti protezione internazionale ed asilo politico, in possesso della ricevuta di verbalizzazione della relativa domanda, comporta la sola applicazione della maxi-sanzione di cui all’art. 3, comma, 3, del D.L. n. 12/2002, convertito dalla L. n. 73/2002, come da ultimo modificato dall’art. 22 del D.Lgs. n. 151/2015, non potendosi, al contrario, ritenere integrata la fattispecie di reato di cui all’art. 22, comma 12, del D.Lgs. n. 286/1998.

Leggi dopo

Il nuovo art. 4 dello Statuto dei lavoratori: alcuni profili problematici nella prima applicazione della nuova disposizione

23 Agosto 2016 | di Ilario Alvino

Diritti ed obblighi datore di lavoro

Il contributo esamina le principali novità della nuova formulazione dell'art. 4 l. n. 300/1970, come modificato dall'art. 23 d.lgs. n. 150/2015, soffermandosi su alcune problematiche emerse nella prima applicazione della nuova disposizione. Il ragionamento è condotto prendendo in considerazione: un provvedimento del Garante della privacy adottato antecedentemente alla entrata in vigore della nuova disposizione su una fattispecie toccata dalle nuove regole; un parere della Direzione Interregionale del Lavoro di Milano e un provvedimento di autorizzazione della DTL di Latina in materia di installazione del GPS su autovetture aziendali.

Leggi dopo

Lavoro autonomo: i chiarimenti dell'INPS sulle tutele per la maternità e paternità

23 Agosto 2016 | di Federico Gavioli

Lavoro autonomo

L'INPS con la circolare 128 interviene in materia di indennità di paternità in favore di lavoratori autonomi e di maternità per le lavoratrici autonome; si tratta di una estensione, operata dal cd. Jobs Act, delle tutele genitoriali, previste in via sperimentale per l'anno 2015, ma successivamente estese anche agli anni successivi; la circolare dell'istituto di previdenza richiama le indicazioni sul congedo di paternità in caso di padre dipendente e madre lavoratrice autonoma e riepiloga la documentazione occorrente per l'erogazione dell'indennità di paternità.

Leggi dopo

Legge Cirinnà e unioni civili: l'impatto sul diritto del lavoro

18 Agosto 2016 | di Enzo Summa

Congedi parentali

La legge 76 del 20 maggio 2016, cosiddetta Legge Cirinnà recante modifiche ed integrazioni sulle unioni civili, impatta fortemente sulle norme del diritto del lavoro e sulle modifiche che, di fatto, ne deriveranno nella corretta gestione del rapporto di lavoro. La norma, come sappiamo, istituisce l'unione civile tra persone dello stesso mediante dichiarazione di fronte all'ufficiale distato civile ed alla presenza di due testimoni. Questo comporta, quindi, la registrazione degli atti di unione civile tra persone dello stesso sesso nell'archivio dello stato civile formando, di fatto e di norma, una famiglia a tutti gli effetti. E per il diritto del lavoro, cosi come richiamato anche dalla norma sui riflessi degli articoli del codice civile, la famiglia di persone dello stesso sesso gode delle identiche tutele, e trattamento, della famiglia cd. tradizionale, ovvero come siamo stati abituati a comprenderla fino ad oggi.

Leggi dopo

Pensione di reversibilità e matrimoni in tarda età: incostituzionali le decurtazioni

17 Agosto 2016 | di Giuseppe Marino

Pensioni di reversibilità

La Corte Costituzionale con sentenza n. 174, depositata il 14 luglio scorso ha definito incostituzionale la disciplina che prevede decurtazioni della pensione di reversibilità per i matrimoni contratti da chi abbia più di 70 anni con una persona di 20 anni più giovane, fondandosi sulla presunzione assoluta, che preclude ogni prova contraria, che gli stessi traggano origine dall’intento di frodare le ragioni dell’erario.

Leggi dopo

Pagine