Focus

Focus

Work-life balance: novità dalla Legge di Bilancio 2017

28 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Welfare aziendale

Il work-life balance è un concetto molto esteso che rappresenta il bilanciamento tra il lavoro (carriera e ambizione professionale) e la vita privata (famiglia, svago, divertimento): si tratta di un passaggio dalla dicotomia tra “lavorare per vivere” o “vivere per lavorare” ad un più completo concetto di “vivere lavorando”. In questo approfondimento saranno illustrate le diverse misure previste per la conciliazione famiglia-lavoro e per l’agevolazione alla natalità, con particolare attenzione alle novità apportate dalla Legge di Bilancio 2017.

Leggi dopo

Le nuove disposizioni sulla delocalizzazione dei call center

24 Marzo 2017 | di Mario Cassaro

Lavoro dipendente e subordinazione

La Legge di Bilancio 2017, allo scopo di limitare i fenomeni di dumping causati dalla delocalizzazione delle attività di call center fuori dal territorio nazionale o in paesi che non siano membri dell’Unione Europea, ha rafforzato le misure già esistenti in materia, introducendo nuovi obblighi di comunicazione al Ministero del Lavoro, all’Ispettorato Nazionale del Lavoro, al Ministero dello Sviluppo economico ed all’Autorità garante della Privacy. Nelle pagine che seguono si fornisce un quadro di riepilogo della normativa, analizzando con maggiore dettaglio le novità, le modalità di adempimento ed i relativi profili sanzionatori.

Leggi dopo

Inidoneità alla donazione di sangue: le istruzioni INPS

21 Marzo 2017 | di Daniele Bonaddio

Permessi e aspettative

Con la Circolare 7 febbraio 2017, n. 29, l’INPS ha spiegato come operare qualora i datori di lavoro del settore privato si trovino di fronte alla situazione di dover gestire l’assenza dal lavoro dei propri dipendenti, al fine di attestare la propria inidoneità alla donazione del sangue e di emocomponenti. La normativa di riferimento che disciplina tale fattispecie è l’art. 8, co. 2, L. n. 219/2005, successivamente adottata con Decreto 18 novembre 2015, la quale garantisce nei predetti casi la corresponsione della normale retribuzione “limitatamente al tempo necessario all’accertamento dell’idoneità e alle relative procedure”. Con il presente elaborato, oltre a specificare requisiti, procedure e documentazione medica necessaria per attestare il diritto alla retribuzione, l’Autore intende focalizzare la propria attenzione sulle istruzioni operative necessarie per valorizzare correttamente il flusso Uniemens.

Leggi dopo

Assunzioni agevolate nel Programma Occupazione Giovani

17 Marzo 2017 | di Giuseppe Buscema

Assunzioni agevolate

Il Decreto Direttoriale 2 dicembre 2016, n. 394, rettificato dal Decreto Direttoriale 19 dicembre 2016, n. 454, ha introdotto un incentivo occupazioni giovani finalizzato a favorire l’inserimento nel mercato del lavoro dei soggetti iscritti al Programma Garanzia Giovani. L’incentivo consiste nell'esonero totale, per 12 mesi, dei contributi dovuti dai datori di lavoro privati che effettuano assunzioni, senza esservi tenuti, presso le unità produttive ubicate nell'intero territorio nazionale, con esclusione della Provincia Autonoma di Bolzano. Le istruzioni per la fruizione dell’agevolazione sono state illustrate dall’INPS con la Circolare 28 febbraio 2017, n. 40.

Leggi dopo

Legge di Bilancio 2017: il cumulo gratuito

14 Marzo 2017 | di Daniele Bonaddio

Pensioni

Il Legislatore della Legge di Bilancio 2017 (L. n. 232/2016) all’art. 1, co. da 195 a 198, ha profondamente modificato il corpus normativo dell'art. 1, co. da 239 a 248, L. n. 228/2012, che disciplina l'accesso al cosiddetto “cumulo dei periodi assicurativi”. Grazie all’intervento legislativo, i lavoratori con carriere lunghe che hanno maturato contributi in diverse forme pensionistiche obbligatorie hanno ora la facoltà di poter cumulare “gratuitamente” tali periodi. Dunque, lo scopo del presente elaborato è quello di analizzare le peculiarità di tale istituto, al fine di capire chi può accedervi e come è possibile riunire all’interno del medesimo Ente previdenziale obbligatorio tutti i contributi versati.

Leggi dopo

Le retribuzioni convenzionali all’estero: l’INPS fornisce le istruzioni operative per regolarizzare i contributi

10 Marzo 2017 | di Federico Gavioli

Lavoratori all'estero

L’INPS, con la Circolare 7 febbraio 2017, n. 28, fornisce le istruzioni operative al fine di una corretta contribuzione concernente le retribuzioni corrisposte ai lavoratori impegnati all’estero; il documento illustra, inoltre, le modalità operative da seguire per la regolarizzazione contributiva del mese di gennaio 2017 per le aziende che hanno operato in difformità alla suindicata Circolare.

Leggi dopo

La CIG post riforma nella prassi

07 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Cassa Integrazione Guadagni

La disciplina delle integrazioni salariali ordinarie e straordinarie ed i relativi obblighi contributivi hanno subito una sostanziale rivisitazione ad opera del D.Lgs. n. 148/2015; con la Circolare n. 9/2017, l’INPS fornisce le necessarie informazioni procedurali.

Leggi dopo

Legge di Bilancio 2017 e misure di incentivo all’esodo dei lavoratori anziani

02 Marzo 2017 | di Marianna Russo

Art. 1, co. 355, Legge 11 dicembre 2016, n. 232

Incentivi per l’esodo dei lavoratori/prepensionamento

La questione generazionale nel mercato del lavoro è ancora di grandissima urgenza e attualità, nonostante gli interventi messi in campo nel corso degli ultimi anni. Pertanto, la L. n. 232/2016 (c.d. Legge di Bilancio 2017), nel solco della Legge di Stabilità dello scorso anno, dedica particolare attenzione alle misure incentivanti all’esodo dei lavoratori anziani, tra cui spiccano la proroga dell’opzione donna e l’anticipo pensionistico. Tali strumenti possono essere utilmente adoperati per realizzare un più equilibrato turn-over in azienda, ma presentano alcune criticità da approfondire.

Leggi dopo

Legge di Bilancio 2017: le novità sulla quattordicesima

28 Febbraio 2017 | di Daniele Bonaddio

Pensioni

Con la Legge di Bilancio 2017 (Legge 11 dicembre 2016, n. 232), e precisamente con il comma 187 dell’unico articolo di cui si compone la legge in questione, sono state apportate rilevanti modifiche ad alcuni istituti, tra i quali rientra la c.d. “quattordicesima mensilità”. A tal proposito, lo scopo del legislatore è stato duplice: incrementare tutti quei trattamenti pensionistici considerati di importo troppo basso, attraverso un aumento della quattordicesima stessa e ampliare la platea dei destinatari. Dunque, con il presente contributo si cerca di capire quali sono state le modifiche apportate dalla recente Legge di Bilancio, nel corpus normativo del D.L. n. 81/2007 (istitutivo di tale misura).

Leggi dopo

L’actio iudicati nella riscossione coattiva dei crediti degli enti previdenziali

22 Febbraio 2017 | di Andrea Rossi

Contributi previdenziali

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, risolvendo un “inconsapevole” contrasto formatosi nella giurisprudenza di legittimità, hanno stabilito, con motivazione ampia e convincente, che la mancata impugnazione di un atto di riscossione mediante ruolo, o comunque di riscossione coattiva di crediti degli enti previdenziali, produce soltanto l'effetto sostanziale della irretrattabilità del credito, ma non determina anche l'effetto della c.d. "conversione" del termine di prescrizione breve eventualmente previsto in quello ordinario decennale, ai sensi dell'art. 2953 c.c.. La conseguenza è che, qualora per i relativi crediti sia prevista una prescrizione (sostanziale) più breve di quella ordinaria, la sola scadenza del termine concesso al debitore per proporre l'opposizione, non consente di fare applicazione dell'art. 2953 c.c., tranne che in presenza di un titolo giudiziale divenuto definitivo (Cass. S.U., 17 novembre 2016, n. 23397).

Leggi dopo

Pagine