Focus

Focus

Rapina sul lavoro, mobbing e responsabilità del RSPP

30 Aprile 2019 | di Angelo Giuliani

Sicurezza sul lavoro

Dopo il contributo del 5 marzo 2019, continua l'appuntamento con la rassegna ragionata delle principali pronunce della Corte di Cassazione sugli infortuni e sicurezza sul lavoro. In questo approfondimento si esaminano le sentenze della Corte pronunciate dal 5 al 25 marzo.

Leggi dopo

Le assenze atipiche: tossicodipendenti, ludopatici ed alcolisti

23 Aprile 2019 | di Francesco Geria

Permessi e aspettative

Il rapporto di lavoro subordinato, tra le sue peculiarità, annovera anche quella della corretta gestione, in specifiche situazioni, della sospensione della prestazione lavorativa. Il lavoratore usufruisce di permessi e periodi di aspettativa espressamente regolati dalla legge, conservando il posto di lavoro e, in situazione del tutto eccezionali, anche il trattamento retributivo assieme al riconoscimento dell’anzianità di servizio. Con il presente contributo, si analizzano le tre casistiche - tossicodipendenza, alcolismo e ludopatia- in presenza delle quali il lavoratore, a causa di disturbi oggi ritenuti “patologici”, necessita di assenze dal lavoro a volte anche per periodi prolungati.

Leggi dopo

Cumulabilità della NASpI con il reddito lavoro autonomo agricolo

19 Aprile 2019 | di Giulio D'Imperio

Naspi

Il soggetto che sta usufruendo della NASpI e sceglie di intraprendere l’attività di lavoratore agricolo autonomo (coltivatore diretto od imprenditore agricolo professionale) può non perdere il diritto di usufruire dell’integrazione al reddito, purché il reddito annuo prodotto non superi €4.800,00. Tale opportunità, introdotta inizialmente dall’art. 10, D.lgs. 4 marzo 2015, n. 22, è stata successivamente modificata dall’art. 34 co. 3, lett. b), D.lgs. 14 settembre 2015, n. 150 a cui ha fatto seguito la Circolare INPS 27 novembre 2015, n. 194. Infine lo stesso Istituto previdenziale ha ritenuto opportuno ritornare sull’argomento attraverso il Messaggio 21 settembre 2018, n. 3460.

Leggi dopo

Le peculiarità del contratto a termine stagionale e i recenti sviluppi della contrattazione collettiva

16 Aprile 2019 | di Amedeo Tea

Lavoro a tempo determinato

La riscrittura del contratto a termine, operata dal D.L. n. 87/2018 (c.d. Decreto Dignità), convertito nella Legge n. 96/2018, da un lato ha lasciato sostanzialmente indenne la disciplina del contratto a termine “stagionale” dalle “stringenti” novità, dall’altro lato ha sollecitato l’azione derogatoria della contrattazione collettiva sui notevoli vincoli posti dalla nuova regolamentazione. È dunque utile ripercorrere le peculiarità normative della stagionalità nel contratto a termine, nonché analizzare la direzione intrapresa dalla contrattazione collettiva che, come è accaduto per i settori del terziario e del turismo, può avere interessanti implicazioni in termini di flessibilità occupazionale per le singole imprese.

Leggi dopo

La garanzia dell’obbligo retributivo e il regime di solidarietà negli appalti

11 Aprile 2019 | di Pasquale Staropoli

Appalto

La previsione di una responsabilità del committente rispetto agli obblighi connessi alla prestazione lavorativa dell’appaltatore dei confronti dei propri dipendenti nell’ambito dell’appalto, tutela i diritti dei lavoratori, grazie all’ampliamento dei soggetti tenuti alla prestazione retributiva in caso di inadempimento del datore di lavoro obbligato principale. L’introduzione di una responsabilità ex lege in capo al committente importa problemi di contemperamento del regime di garanzia con le conseguenze che ne possono derivare in capo al committente.

Leggi dopo

Reddito di cittadinanza: sgravi contributivi per le imprese

09 Aprile 2019 | di Daniele Bonaddio

Consulenti del Lavoro

Il D.L. n. 4/2019, convertito, con modificazioni, in L. n. 26/2019, pubblicato il 29 marzo 2019 in Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 23, ha introdotto nel nostro ordinamento, a decorrere dal mese di aprile 2019, il c.d. “Reddito di cittadinanza”. Nel presente contributo si analizzano gli aspetti legati agli incentivi contributivi rivolti alle aziende che procedono all’assunzione di lavoratori che fruiscono della predetta misura.

Leggi dopo

Sportivi professionisti: aspetti previdenziali e assicurativi

05 Aprile 2019 | di Paolo Rossi

Lavoratori dello sport

Il contributo fornisce un riepilogo schematico sui requisiti di accesso e le modalità di calcolo dei trattamenti pensionistici erogati in favore delle categorie di lavoratori iscritti al Fondo Pensione Sportivi Professionisti (FPSP), alla luce del recente intervento dell’INPS espresso nella Circolare 5 febbraio 2019 n. 17. L’occasione costituisce un utile spunto per approfondire un tema complesso che vive di dinamiche proprie e peculiari, distanti da quelle applicabili in genere ai lavoratori dell’impiego privato.

Leggi dopo

La novità sulla pace contributiva e sul riscatto della laurea

02 Aprile 2019 | di Federico Gavioli

Riscatto anni di laurea

Il legislatore, in via sperimentale, introduce la possibilità di riscattare, in tutto o in parte, nella misura massima di 5 anni, anche non continuativi, i periodi, precedenti la data di entrata in vigore del D.L. 4/2019 (29 gennaio 2019), non coperti da contribuzione presso forme di previdenza obbligatoria né soggetti ad alcun obbligo contributivo. Il presente commento analizza le principali novità, esaminando la norma e gli importanti chiarimenti contenuti nei dossier che hanno accompagnato l’iter di conversione in legge del decreto.

Leggi dopo

Il rapporto di lavoro subordinato nel nuovo codice della crisi d’impresa

29 Marzo 2019 | di Francesco Geria

Consulenti del Lavoro

Con la pubblicazione in G.U. 14 febbraio 2019, n. 38, il D.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14, il c.d. Codice della Crisi d’Impresa (CCI) diventa legge dello Stato. Con tale provvedimento il Legislatore ha posto in atto un imponente restyling alla disciplina normativa delle procedure concorsuali sino ad oggi regolate dal R.D. 16 marzo 1942, n. 267 (c.d. Legge Fallimentare). Tra le molteplici novità non mancano anche quelle attinenti i rapporti di lavoro subordinato che, diversamente da passato, trovano disposizioni specifiche all’interno del CCI. Anche se parte dei dispositivi inseriti nel provvedimento verranno applicati gradualmente, il D.lgs. n. 14/2019 vedrà la sua integrale entrata a regime a decorrere da agosto 2020.

Leggi dopo

Comunicazione annuale dei lavoratori impiegati in attività usuranti

26 Marzo 2019 | di Daniele Bonaddio

Lavori usuranti

Le aziende che hanno occupato nel 2018 lavoratori addetti a lavorazioni particolarmente faticose e pesanti (D.lgs. n. 67/2011) hanno l’obbligo di comunicare all’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente, entro l’1 aprile 2019 (il 31 marzo cade di domenica), il periodo, o i periodi, nei quali ogni dipendente ha svolto lavorazioni usuranti, pena l’applicazione di pesanti sanzioni. Nel presente contributo si illustrano dettagliatamente i passaggi telematici da seguire al fine di ottemperare in maniera corretta all’adempimento in trattazione.

Leggi dopo

Pagine