Focus

Focus

Domanda di anticipazione dell’indennità: guida al modello SR24

14 Novembre 2014 | di Maria Rosa Gheido, Alfredo Casotti

Mobilità

Lo scorso 16 ottobre l’INPS ha pubblicato nel proprio sito web il modello SR24 da utilizzare per la presentazione della domanda di anticipazione dell’indennità di mobilità per intraprendere una attività autonoma o associativa. L’approfondimento offre una panoramica del beneficio, dettagliandone la misura – che varia in base a età e zona territoriale dell’interessato – e le modalità di fruizione.

Leggi dopo

Infortunio in itinere del dipendente: non c’è sempre diritto all’indennizzo

12 Novembre 2014 | di Federico Gavioli

Infortuni sul lavoro - assicurazione

L’infortunio in itinere del lavoratore non comporta automaticamente il diritto all’indennizzo: la giurisprudenza di legittimità ha recentemente posto dei precisi vincoli, negando al lavoratore l’indennità. L’approfondimento, dopo aver esaminato gli elementi essenziali dell’istituto e la relativa casistica, offre l’analisi di due recenti sentenze della Suprema Corte che si inseriscono nel dibattito in materia.

Leggi dopo

L’INAIL e i trenta milioni di euro per interventi di innovazione in materia di sicurezza

07 Novembre 2014 | di Paolo Bonini

Sicurezza sul lavoro

Nell’ambito delle attività istituzionali dell’INAIL rientrano anche interventi di promozione e sostegno alla diffusione della cultura della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Il bando FIPIT, destinato a piccole e microimprese nei particolari settori dell’edilizia, dell’agricoltura e dell’estrazione e lavorazione dei materiali lapidei, stanzia 30 milioni di euro per cofinanziare interventi di miglioramento e innovazione degli impianti, macchinari e attrezzature, che abbiano impatto sulla sicurezza e possano contribuire alla diffusione di “buone pratiche” in questa delicata materia. Entità del contributo, requisiti e guida alla presentazione delle domande.

Leggi dopo

Criteri di individuazione dei lavoratori da sospendere e modalità di rotazione nella comunicazione sindacale di avvio della CIGS

05 Novembre 2014 | di Giuseppe Bulgarini d'Elci

Cassa Integrazione Guadagni

Anche dopo l’entrata in vigore del D.P.R. n. 218/2000, disciplinante la semplificazione della procedura amministrativa di concessione del provvedimento straordinario di integrazione salariale, la comunicazione di avvio della procedura di informazione e consultazione sindacale prodromica alla CIGS deve recare precisa ed esplicita indicazione dei criteri di individuazione dei lavoratori da sospendere, nonché delle modalità di rotazione dei medesimi. I vizi formali della comunicazione non possono ritenersi automaticamente sanati da un eventuale accordo sindacale intervenuto all’esito della predetta procedura. Così si è pronunziata la Cassazione, Sezione Lavoro, con sentenza 3 novembre 2014, n. 23399.

Leggi dopo

Le ferie sono un diritto, ma vanno richieste espressamente e spetta comunque al datore concederle o meno

31 Ottobre 2014 | di Pasquale Staropoli

Ferie e riposi

A margine di un procedimento che ha visto affrontate diverse questioni, la Corte di Cassazione (con la pronuncia n. 22753/2014) ritorna sulla distribuzione dei diritti e doveri in materia di diritto alla fruizione delle ferie, confermando che le stesse, pur rappresentando un diritto pienamente garantito del lavoratore, rientrano sempre nelle prerogative datoriali quanto alla concessione della effettiva fruizione.

Leggi dopo

Rinnovo CCNL operai agricoli: tra flessibilità e welfare

29 Ottobre 2014 | di Luca Furfaro

CCNL

Il rinnovo del CCNL operai agricoli e florovivaisti investe un’ampia platea di lavoratori e lavoratrici, nel complesso oltre 1,2 milioni. L’accordo del 22/10/2014 prevede interventi volti alla tutela del potere d’acquisto degli operai attraverso aumenti sostanziosi, soprattutto se rapportati al contesto economico attuale, ed un incremento della flessibilità sia oraria che retributiva. Ecco tutti gli aspetti salienti.

Leggi dopo

Prestazioni occasionali: riqualificazione e sanzione

24 Ottobre 2014 | di Federico Gavioli

Ministero del Lavoro, Nota

Lavoro occasionale

La maxisanzione, in caso di riqualificazione delle prestazioni occasionali in sede ispettiva, non è applicabile se il datore di lavoro comprova, con idonea documentazione, di aver versato regolarmente le ritenute di acconto con il modello F24, rilevato contabilmente l’operazione e assolto gli obblighi dichiarativi.

Leggi dopo

La richiesta amministrativa di rivalutazione contributiva come presupposto per la proponibilità della domanda giudiziale

22 Ottobre 2014 | di Marco Sartori

Pensioni

Con la pronunzia n. 21971/2014, la Cassazione ha statuito che la domanda giudiziale di rivalutazione contributiva per esposizione all’amianto deve essere preceduta, a pena di improponibilità, dalla presentazione dell’istanza amministrativa all’ente tenuto all’erogazione della prestazione previdenziale. Sotto altro profilo, tale domanda giudiziale costituisce situazione giuridica dotata di una sua precisa inscindibilità e autonomia, da cui consegue l’applicabilità del regime della decadenza ex art. 47 D.P.R. 639/1970.

Leggi dopo

Grafica ed Editoria: siglato l'accordo ponte

21 Ottobre 2014 | di Daniela Maira

CCNL

Il 16 ottobre scorso è stata raggiunta l’intesa, da ratificarsi nell’assemblea dei lavoratori, per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale applicabile ai dipendenti delle aziende grafiche ed affini e delle aziende editoriali, anche multinazionali, del 30 maggio 2011, scaduto il 31 marzo 2013. L’approfondimento espone le principali novità oggetto dell’accordo.

Leggi dopo

TFR in busta paga: stimolo ai consumi o impoverimento futuro?

17 Ottobre 2014 | di Pasquale Staropoli

Trattamento di fine rapporto

Ha suscitato diffuso interesse la proposta del governo di consentire un anticipo mensile del TRF dei lavoratori dipendenti in busta paga. Se la misura, che si intende adottare quale stimolo immediato per i consumi e volàno di una ripresa economica che tarda a venire, può avere in teoria dei vantaggi immediati per i diretti interessati, non pochi dubbi emergono dalle criticità che la sua applicazione concreta comporta. Dalle problematiche connesse al regime fiscale e previdenziale, alla liquidità delle aziende, fino alla valutazione degli effetti dell’operazione sul futuro degli stessi fruitori attuali.

Leggi dopo

Pagine