Focus

Focus

Collocamento obbligatorio: assunzione "automatica" dal 1° gennaio 2018

23 Gennaio 2018 | di Daniele Bonaddio

Assunzioni obbligatorie

Dal 1° gennaio 2018 scatta in maniera “automatica” l’obbligo per i datori di lavoro che occupano da 15 a 35 dipendenti di assumere un disabile. L’obbligo, che era stato originariamente previsto dal 1° gennaio 2017, è stato successivamente prorogato di un anno al 1° gennaio 2018, per effetto del Decreto Milleproroghe 2017 (L. n. 19/2017). Le aziende interessate dall’adempimento hanno 60 giorni di tempo per assumere il disabile e non più 12 mesi.

Leggi dopo

L’obbligo di comunicazione d’infortunio a fini statistici ed informativi

19 Gennaio 2018 | di Amedeo Tea

Infortuni sul lavoro

Con la Circolare n. 42/2017, l’INAIL fa piena luce sull’operatività connessa alla nuova comunicazione di infortunio a fini statistici ed informativi che impatta su tutti i datori di lavoro a decorrere dal 12 ottobre 2017 e che consiste nel comunicare telematicamente all’INAIL, entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, i dati e le informazioni relativi agli infortuni sul lavoro che comportino un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento. Il presente approfondimento si pone, perciò, il duplice obiettivo di esaminare ma, soprattutto, di rammentare, ai soggetti interessati, il nuovo adempimento che si innesta nell’ambito degli obblighi gestionali legati ai rapporti di lavoro.

Leggi dopo

TFR: come calcolare la base imponibile spettante al coniuge divorziato

16 Gennaio 2018 | di Paola Silvia Colombo

Trattamento di fine rapporto

L'Autrice approfondisce le tematiche emerse a livello giurisprudenziale relative alle diverse tipologie indennitarie (es. incentivo all'esodo) che possono essere assimilate al TFR e, quindi, sussunte nella disciplina legislativa di cui all'art. 12-bis, l. n. 898/1970 e successive modificazioni.

Leggi dopo

Sanzioni amministrative e solidarietà

12 Gennaio 2018 | di Iunio Valerio Romano

Diritti ed obblighi datore di lavoro

La solidarietà prevista dall’art. 6 della L. n. 689/1981, in tema di sanzioni amministrative pecuniarie, assolvendo la duplice funzione di garanzia e di deterrenza generale, fa sì che l’obbligazione del corresponsabile sia autonoma rispetto a quella del trasgressore e, pertanto, non si estingue con l’estinzione dell’obbligazione principale per ragioni non attinenti al merito, fatta salva l’eventuale azione di regresso legata al rapporto privatistico che intercorre tra le parti.

Leggi dopo

Legge Concorrenza: chiarimenti applicativi sulle modifiche al regime della previdenza complementare

09 Gennaio 2018 | di Gabriele Livi

Previdenza complementare

La Legge n. 124 del 2017 (c.d. Legge sulla concorrenza) ha introdotto diverse novità volte a rendere il mercato economico e finanziario del Paese maggiormente concorrenziale. Al fine di dare concreta attuazione al disposto legale, è intervenuta la Circolare Covip n. 5027/2017, sciogliendo anche taluni dubbi insorti all’indomani dell’emanazione della Legge e indicando le modifiche da apportare a Statuti e Regolamenti per renderli conformi al nuovo quadro legislativo.

Leggi dopo

Questioni (ancora) aperte sull’obbligo di ripescaggio

09 Gennaio 2018 | di Roberto Romei

Licenziamento individuale

L’obbligo di repechage rinviene il proprio fondamento in un principio meta positivo, e cioè nel principio del licenziamento come extrema ratio. Il repechage esprime un bilanciamento tra libertà di iniziativa economica ed interessi dei lavoratori che vede prevalere il principio (o la regola) di stabilità del rapporto di lavoro rispetto alla libertà dell'imprenditore di dimensionare la propria organizzazione del lavoro. L'Autore del contributo, attraverso alcune pronunce giurisprudenziali, analizza ampiezza e ricadute dell'obbligo di repechage per concludere con la distribuzione dell’onere delle prova.

Leggi dopo

Legge di Bilancio 2018: riepilogo delle novità in materia di lavoro

03 Gennaio 2018 | di Mario Cassaro

Giuffrè editore

È stato approvato il 23 dicembre 2017, in via definitiva dal Senato, il Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020, pubblicato con Legge 27 dicembre 2017, n. 205, in Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 302 S.O. n. 62 del 29 dicembre 2017. La Manovra ha previsto varie disposizioni che introducono incentivi e sgravi contributivi per le nuove assunzioni, tagli al cuneo fiscale, alcune misure in favore della formazione professionale ed altre che tendono ad ampliare il ricorso agli ammortizzatori sociali. L'approfondimento analizza le disposizioni per argomento e fornisce un quadro di riepilogo sulle novità in materia di lavoro.

Leggi dopo

Conciliazione vita-lavoro: istruzioni per lo sgravio contributivo

02 Gennaio 2018 | di Daniele Bonaddio

Lavoro dipendente e subordinazione

Con la Circolare n. 163/2017, l’INPS ha illustrato le modalità di attribuzione dello sgravio contributivo previsto dal D.M. del 12 settembre 2017, per i datori di lavoro che stipulino contratti collettivi aziendali contenenti misure volte a favorire la conciliazione tra la vita lavorativa e la vita privata dei lavoratori. Lo sgravio spetta per i contratti aziendali stipulati dal 1° gennaio 2017 al 31 agosto 2018 e ciascun datore di lavoro può usufruirne una sola volta nel biennio 2017-2018. Nel dettaglio L'Autore illustra come i datori di lavoro dovranno richiedere lo sgravio, e quali sono i presupposti e le condizioni stabiliti nel predetto Decreto per farne richiesta.

Leggi dopo

Il risarcimento del danno derivante da mobbing e da demansionamento

29 Dicembre 2017 | di Giovanni Mimmo

Danni nel rapporto di lavoro

Costituisce mobbing la condotta del datore di lavoro, sistematica e protratta nel tempo, tenuta nei confronti del lavoratore nell’ambiente di lavoro, che si risolva, sul piano oggettivo, in sistematici e reiterati abusi, idonei a configurare il cosiddetto terrorismo psicologico, e si caratterizzi, sul piano soggettivo, con la coscienza ed intenzione del datore di lavoro di arrecare danni - di vario tipo ed entità - al dipendente medesimo. L'Autore del Focus analizza la responsabilità del datore di lavoro per mobbing e il demansionamento del lavoratore con i relativi danni risarcibili e le modalità di accertamento e di liquidazione di questi, proseguendo la propria disamina con l'onere della prova e il regime dell'autotutela.

Leggi dopo

Il Reddito di Inclusione: presentazione e istruttoria delle domande

28 Dicembre 2017 | di Federico Gavioli

Reddito di inclusione

Il REI è una misura di contrasto alla povertà ed all’esclusione sociale; ha carattere universale ed è condizionata alla valutazione della situazione economica (c.d. prova dei mezzi) ed all’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione e di Inclusione sociale e lavorativa, finalizzato all’affrancamento dalla condizione di povertà; per aderire al progetto occorre presentare e trasmettere la domanda una volta verificata la presenza dei requisiti per l’accesso. L’Autore del contributo, dopo aver presentato i requisiti del Reddito d’Inclusione, ne descrive durata e misura per poi focalizzarsi sull’avvio della procedura per l’ottenimento del beneficio.

Leggi dopo

Pagine