Focus

Focus

Esigenze temporanee di manodopera nel settore del turismo - pubblici esercizi: il lavoro extra e di surroga

08 Agosto 2017 | di Mario Cassaro

Contratto di lavoro

Dopo l'abrogazione dei buoni di lavoro accessorio (voucher) e la successiva reintroduzione di nuovi strumenti per prestazioni di lavoro occasionale, permangono numerosi interrogativi in merito alle soluzioni alternative ritenute più idonee a sopperire alle esigenze temporanee di lavoro dipendente, in particolare da parte di quei soggetti che non rientrano nel limite dei cinque lavoratori subordinati a tempo indeterminato, previsto dall'art. 54-bis, co. 14, lettera a) della L. n. 96/2017.

Leggi dopo

Il nuovo rapporto committente-prestatore alla luce del Jobs Act autonomi

04 Agosto 2017 | di Daniele Bonaddio

Lavoro autonomo

Il Jobs Act dei lavoratori autonomi (L. n. 81/2017), entrato in vigore il 14 giugno scorso, porta con sé nuove regole e nuove tutele per professionisti e collaboratori. L’attenzione del legislatore si è in particolare concentrata sulla corretta impostazione del rapporto contrattuale tra committente e prestatore, al fine di rendere più incisiva ed efficace la tutela di quest’ultimo. Inoltre, sempre in materia di rapporti tra le parti, si dispone l’estensione anche a queste categorie di soggetti, delle norme che regolano il diritto d’autore e il codice della proprietà industriale.

Leggi dopo

Il lavoro carcerario: da misura punitiva a rapporto speciale, il retaggio delle mercedi

01 Agosto 2017 | di Pasquale Staropoli

D.P.R. 30 giugno 2000, n. 230

Diritti ed obblighi lavoratore

Il lavoro carcerario è un fenomeno complesso e non omogeneo, basti pensare che all’origine non soltanto non era considerato come una legittima pretesa per i detenuti ma, anzi, configurava un obbligo, elemento integrativo della pena, con finalità pressoché esclusivamente afflittive. È solo con l’avvento dei princìpi costituzionali ed una lenta evoluzione normativa, che l’approccio al lavoro dei detenuti muta direzione, divenendo un momento fondamentale delle finalità rieducative e reinclusive della misura detentiva, delle quali costituisce una delle attuazioni.

Leggi dopo

Legge 81/2017: le novità in materia fiscale per i lavoratori autonomi

28 Luglio 2017 | di Amedeo Tea

Lavoro autonomo

Tra le molteplici e interessanti novità contenute nella Legge n. 81/2017 non sfuggono all’attenzione le disposizioni che novellano il vecchio l’art. 54, c. 5 del TUIR, ovvero la disciplina fiscale della deducibilità delle spese per prestazioni alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande, la deducibilità per le spese di formazione e di aggiornamento professionale, le spese assicurative e le spese per servizi di orientamento e certificazione delle competenze. A tal riguardo, l’intervento del legislatore si colloca, in maniera specifica e secondo le regole esaminate nel presente contributo, nel disegno riformatore più generale di tutela del lavoro autonomo.

Leggi dopo

Tipologie contrattuali del Jobs Act e sicurezza sul lavoro – parte II

25 Luglio 2017 | di Aldo De Matteis

Art. 28 D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81

Sicurezza sul lavoro

Il datore di lavoro, nell’effettuare la valutazione dei rischi, deve individuare anche quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione di lavoro. Pertanto, tutte le modifiche apportate dal Jobs Act alle tipologie contrattuali e alla disciplina del rapporto in generale rifluiscono sul tema della sicurezza sul lavoro e delle relative responsabilità. Esaminiamo partitamente le singole tipologie: in questo secondo contributo, che segue l’approfondimento sulle collaborazioni organizzate dal committente, si analizzano contratto di somministrazione, lavoro intermittente, prestazioni occasionali e apprendistato.

Leggi dopo

Tipologie contrattuali del Jobs Act e sicurezza sul lavoro: le collaborazioni organizzate dal committente

18 Luglio 2017 | di Aldo De Matteis

Art. 28 D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81

Sicurezza sul lavoro

Il datore di lavoro, nell’effettuare la valutazione dei rischi, deve individuare anche quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione di lavoro. Pertanto, tutte le modifiche apportate dal Jobs Act alle tipologie contrattuali e alla disciplina del rapporto in generale rifluiscono sul tema della sicurezza sul lavoro e delle relative responsabilità. Esaminiamo partitamente le singole tipologie: in questo primo contributo, le collaborazioni organizzate dal committente. Seguirà un approfondimento su contratto di somministrazione, lavoro intermittente e apprendistato.

Leggi dopo

Dis-Coll: le novità per il 2017

14 Luglio 2017 | di Daniele Bonaddio

Dis-Coll

La Circolare INPS n. 89/2017 ha fornito le istruzioni applicative in merito all’indennità di disoccupazione per i collaboratori con rapporto di collaborazione coordinata (Dis-Coll), di cui all’art. 15 del D.Lgs. n. 22/2015, recentemente reso strutturale - a decorrere dal 1° luglio 2017 - dal Jobs Act dei lavoratori autonomi (art. 7, L. n. 81/2017). Con il presente contributo, l’Autore intende riepilogare dettagliatamente la normativa di riferimento, alla luce delle modifiche introdotte dalla predetta Legge.

Leggi dopo

Distacco transnazionale: previdenza e tutela dei lavoratori

12 Luglio 2017 | di Vincenzo Fabrizio Giglio

D.Lgs. 17 luglio 2016, n. 136

Distacco

L’istituto del distacco transnazionale nasce con la "Direttiva Madre" n. 1996/71/CE alla quale si è più recentemente affiancata la "Direttiva Enforcement" n. 2014/67/UE, recepita con il D.Lgs. n. 136/2016, che ha colto l’occasione per intervenire nuovamente sulla materia e unificare la disciplina derivante dalle due Direttive. In questo secondo contributo, a completamento di “Distacco transnazionale: inquadramento e requisiti”, si analizzano gli aspetti previdenziali della disciplina, nonché gli adempimenti amministrativi, le sanzioni e gli strumenti di tutela (privata e pubblica) dei lavoratori.

Leggi dopo

Nuove procedure di contrasto alla simulazione dei rapporti di lavoro: nasce FROZEN

11 Luglio 2017 | di Federico Gavioli

Ispezioni

L’INPS, con Circolare n. 93 del 30 maggio 2017, ha comunicato di aver avviato l’implementazione di nuove metodologie di controllo delle informazioni trasmesse attraverso le dichiarazioni contributive nonché di quelle disponibili nelle banche dati delle altre pubbliche amministrazioni, basate sull'utilizzo di strumenti statistici finalizzati a favorire l’individuazione di fenomeni a rischio di irregolarità. Si tratta, in sostanza, di un nuovo piano operativo che prende il nome di FROZEN, indirizzato a potenziare la funzione di contrasto alla simulazione di rapporti di lavoro che hanno come unico fine la fruizione indebita di prestazioni previdenziali.

Leggi dopo

Distacco transnazionale: inquadramento e requisiti

07 Luglio 2017 | di Vincenzo Fabrizio Giglio

D.Lgs. 17 luglio 2016, n. 136

Distacco

L’istituto del distacco transnazionale nasce con la "Direttiva Madre" n. 1996/71/CE alla quale si è più recentemente affiancata la "Direttiva Enforcement" n. 2014/67/UE, recepita con il D.Lgs. n. 136/2016, che ha colto l’occasione per intervenire nuovamente sulla materia e unificare la disciplina derivante dalle due Direttive. In questo primo contributo si analizzano le fonti, la nozione e l'inquadramento dell'istituto, per poi concentrarsi sull'identificazione della fattispecie e sull'oggetto della sua tutela. A completamento della trattazione, seguirà altro approfondimento su previdenza, adempimenti amministrativi, sanzioni e strumenti di tutela dei lavoratori.

Leggi dopo

Pagine