Focus

Focus

Le retribuzioni convenzionali all’estero: l’INPS fornisce le istruzioni operative per regolarizzare i contributi

10 Marzo 2017 | di Federico Gavioli

Lavoratori all'estero

L’INPS, con la Circolare 7 febbraio 2017, n. 28, fornisce le istruzioni operative al fine di una corretta contribuzione concernente le retribuzioni corrisposte ai lavoratori impegnati all’estero; il documento illustra, inoltre, le modalità operative da seguire per la regolarizzazione contributiva del mese di gennaio 2017 per le aziende che hanno operato in difformità alla suindicata Circolare.

Leggi dopo

La CIG post riforma nella prassi

07 Marzo 2017 | di Luca Furfaro

Cassa Integrazione Guadagni

La disciplina delle integrazioni salariali ordinarie e straordinarie ed i relativi obblighi contributivi hanno subito una sostanziale rivisitazione ad opera del D.Lgs. n. 148/2015; con la Circolare n. 9/2017, l’INPS fornisce le necessarie informazioni procedurali.

Leggi dopo

Legge di Bilancio 2017 e misure di incentivo all’esodo dei lavoratori anziani

02 Marzo 2017 | di Marianna Russo

Incentivi per l’esodo dei lavoratori/prepensionamento

La questione generazionale nel mercato del lavoro è ancora di grandissima urgenza e attualità, nonostante gli interventi messi in campo nel corso degli ultimi anni. Pertanto, la L. n. 232/2016 (c.d. Legge di Bilancio 2017), nel solco della Legge di Stabilità dello scorso anno, dedica particolare attenzione alle misure incentivanti all’esodo dei lavoratori anziani, tra cui spiccano la proroga dell’opzione donna e l’anticipo pensionistico. Tali strumenti possono essere utilmente adoperati per realizzare un più equilibrato turn-over in azienda, ma presentano alcune criticità da approfondire.

Leggi dopo

Legge di Bilancio 2017: le novità sulla quattordicesima

28 Febbraio 2017 | di Daniele Bonaddio

Pensioni

Con la Legge di Bilancio 2017 (Legge 11 dicembre 2016, n. 232), e precisamente con il comma 187 dell’unico articolo di cui si compone la legge in questione, sono state apportate rilevanti modifiche ad alcuni istituti, tra i quali rientra la c.d. “quattordicesima mensilità”. A tal proposito, lo scopo del legislatore è stato duplice: incrementare tutti quei trattamenti pensionistici considerati di importo troppo basso, attraverso un aumento della quattordicesima stessa e ampliare la platea dei destinatari. Dunque, con il presente contributo si cerca di capire quali sono state le modifiche apportate dalla recente Legge di Bilancio, nel corpus normativo del D.L. n. 81/2007 (istitutivo di tale misura).

Leggi dopo

L’actio iudicati nella riscossione coattiva dei crediti degli enti previdenziali

22 Febbraio 2017 | di Andrea Rossi

Contributi previdenziali

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, risolvendo un “inconsapevole” contrasto formatosi nella giurisprudenza di legittimità, hanno stabilito, con motivazione ampia e convincente, che la mancata impugnazione di un atto di riscossione mediante ruolo, o comunque di riscossione coattiva di crediti degli enti previdenziali, produce soltanto l'effetto sostanziale della irretrattabilità del credito, ma non determina anche l'effetto della c.d. "conversione" del termine di prescrizione breve eventualmente previsto in quello ordinario decennale, ai sensi dell'art. 2953 c.c.. La conseguenza è che, qualora per i relativi crediti sia prevista una prescrizione (sostanziale) più breve di quella ordinaria, la sola scadenza del termine concesso al debitore per proporre l'opposizione, non consente di fare applicazione dell'art. 2953 c.c., tranne che in presenza di un titolo giudiziale divenuto definitivo (Cass. S.U., 17 novembre 2016, n. 23397).

Leggi dopo

Riforma Fornero e contributi 2017

21 Febbraio 2017 | di Luca Furfaro

Contributi previdenziali

Il 2017 è l’anno nel quale molte misure di ristrutturazione del sistema previdenziale e assistenziale trovano attuazione; tra scadenze di misure agevolative e aumenti e diminuzioni di aliquote contributive, cercheremo di fare una panoramica su quanto ci aspetta anche per le modifiche apportate dalla Legge di Stabilità 2017.

Leggi dopo

Metalmeccanici: il CCNL rinnovato “spinge” verso welfare aziendale e contrattazione decentrata

17 Febbraio 2017 | di Paolo Bonini

CCNL

Il contratto nazionale delle imprese metalmeccaniche, nella versione uscita dall’Accordo del 26 novembre scorso, contiene rilevanti novità, che vanno dal nuovo meccanismo di calcolo e determinazione degli incrementi retributivi, ad una notevole spinta all’introduzione di misure di welfare capaci di stimolare la produttività contenendo i costi e tutelando il potere d’acquisto dei dipendenti, allo stimolo alla contrattazione decentrata in tema di salario variabile, fino all’introduzione di misure e di politiche che fanno della formazione continua, finalizzata all’acquisizione di competenze “spendibili” in azienda, un vero e proprio diritto del lavoratore. Tutte le misure sono state adottate in un’ottica di collaborazione tra le parti sociali, formulate in modo tale da essere suscettibili di raggiungere anche le imprese di dimensione più piccola, dove simili strumenti sono storicamente di più difficile attuazione. Da più parti, l’accordo è stato salutato come fortemente innovativo sul piano delle future relazioni industriali nell’intero Paese, ben oltre cioè il settore di riferimento.

Leggi dopo

Opinioni a confronto sui voucher nel lavoro di servizi di pompe funebri

15 Febbraio 2017 | di Luca Furfaro, Iunio Valerio Romano

Lavoro occasionale

Una ditta di pompe funebri utilizza saltuariamente due ragazzi per il trasporto delle casse nei servizi funebri. È possibile l'utilizzo dei voucher per ogni singolo servizio? In alternativa ai voucher i due ragazzi possono essere inquadrati come lavoratori occasionali? Queste domande offrono lo spunto per sviluppare la tematica, proponendo di seguito le opinioni a confronto di Luca Furfaro e Iunio Valerio Romano.

Leggi dopo

Legge di Bilancio 2017: autonomia della contrattazione aziendale nella definizione della retribuzione e del welfare aziendale

14 Febbraio 2017 | di Giuseppe Bulgarini d'Elci

Welfare aziendale

La riforma introdotta con i Decreti attuativi della L. n. 183/2014, ha incrementato gli spazi di autonomo intervento della contrattazione aziendale. Il cambiamento di prospettiva, rispetto ad una disciplina che era fortemente imperniata sul livello nazionale, appare evidente e costituisce il tentativo di spostare sul piano locale la regolamentazione di aspetti non secondari del rapporto di lavoro. In questo più generale contesto si collocano le disposizioni della Legge di Bilancio 2017, che attribuiscono alla contrattazione di secondo livello la possibilità di introdurre e disciplinare, a beneficio della popolazione aziendale, una retribuzione variabile legata ai risultati e la convertibilità del premio, in tutto o in parte, in prestazioni e servizi di utilità sociale (il cd. welfare).

Leggi dopo

Interpretazione autentica della determinazione del reddito di lavoratori in trasferta e trasfertisti

10 Febbraio 2017 | di Amedeo Tea

Trasferta

L’art. 7-quinquies del D.L. n. 193/2016, convertito in legge, introduce un’interpretazione autentica del comma 6, art. 51, DPR n. 917/1986 (TUIR) in merito alle condizioni necessarie per essere considerati trasfertisti al fine di applicare il relativo trattamento fiscale e contributivo. Ictu oculi, il chiarimento tanto auspicato dovrebbe peraltro comporre la diatriba interpretativa in atto da anni, nonché i diversi contenziosi aperti con l’Agenzia delle Entrate, l’INPS e l’INAIL, proprio in forza delle diverse posizioni avanzate nel corso del tempo. Per queste ragioni, gli effetti che dalla novella discendono in capo alle aziende meritano di essere approfonditi (anche) perché si intrecciano con gli indirizzi giurisprudenziali consolidatisi in argomento.

Leggi dopo

Pagine