Focus

Focus

L’azione di ripetizione di indebito in materia pensionistica

14 Giugno 2017 | di Domenico Mesiti

Art. 52 legge 9 marzo 1989, n. 88

Pensioni

La disciplina dell’indebito pensionistico previdenziale è stata oggetto di diversi e differenti interventi normativi attraverso i quali, nel corso del tempo, il legislatore ha provveduto a disciplinare la fattispecie in relazione alla sensibilità ed alle conseguenze economiche e sociali che il fenomeno riguardante il pagamento di trattamenti di quiescenza totalmente o in parte non dovute aveva mediamente provocato. La regola generale è contenuta nell’art. 52 della legge 9 marzo 1989, n. 88 per come autenticamente interpretata dall’art. 13 della legge 30 dicembre 1991, n. 412. Detta regola, tuttavia, nel corso del tempo è stata momentaneamente ampliata attraverso l’introduzione di due “sanatorie” con le quali, in relazione alle esigenze economico-sociali del momento, il legislatore, prendendo atto di disfunzioni gestionali degli Enti previdenziali, ha cercato di evitare il verificarsi di conseguenze deleterie per i pensionati che, incolpevolmente, avevano erroneamente ricevuto somme di denaro non dovute.

Leggi dopo

Compensazioni dei crediti fiscali, istruzioni per l'uso

13 Giugno 2017 | di Giuseppe Buscema

Consulenti del Lavoro

Tra le novità del D.L. n. 50 del 2017, l’art. 3 è intervenuto sulle modalità di utilizzo dei crediti fiscali. Si tratta di una novità di grande impatto sui contribuenti ed i professionisti che li assistono, in quanto modifica le regole che disciplinano la compensazione dei crediti fiscali, un istituto di particolare utilità ed interesse perché consente di ridurre l’importo delle somme da versare periodicamente col modello F24. Nell'approfondimento sono illustrate le modifiche introdotte, tenendo conto che il Decreto è entrato in vigore il 24 aprile 2017.

Leggi dopo

APE: le novità contenute nella Manovra Correttiva

09 Giugno 2017 | di Federico Gavioli

Pensioni

La Manovra Correttiva 2017, nel modificare alcuni aspetti relativi all’ambito fiscale e lavorativo dell’Anticipo finanziario a garanzia pensionistica (APE), integra quanto già previsto dalla L. n. 232/2016 in merito al raggiungimento dei requisiti per l’APE, al fine di dare maggiore impulso alla novità introdotta dal legislatore con la Legge di Bilancio 2017.

Leggi dopo

Il controllo sui lavoratori attraverso la geolocalizzazione e la localizzazione satellitare dei dipendenti

06 Giugno 2017 | di Alessandra Boati, Mario Gatti

Art. 4 legge 20 maggio 1970, n. 300

Videosorveglianza

Il nuovo art. 4 dello Statuto dei Lavoratori, tra le varie novità, stabilisce che per i c.d. strumenti di lavoro (attraverso cui il lavoratore svolge la propria prestazione) il datore non è tenuto a stipulare un accordo con le rappresentanze sindacali, né a richiedere l’autorizzazione alla DTL o al Ministero del Lavoro. La diffusione delle tecnologie nella vita lavorativa, tuttavia, rende sempre più difficile la distinzione tra dispositivi necessari al lavoratore per rendere la prestazione e strumenti “aggiuntivi” non direttamente connessi all’esecuzione delle mansioni. È il caso, ad esempio, dei sistemi di localizzazione satellitare, su cui si sono recentemente espressi l’Ispettorato del Lavoro e il Garante della Privacy, per definirne la “natura”.

Leggi dopo

CCNL Metalmeccanici: analisi dell’accordo “innovativo”

01 Giugno 2017 | di Livio Lannutti

CCNL

L’Autore propone qualche riflessione sul rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del settore Metalmeccanico che rappresenta, da sempre, il punto di riferimento più importante nel mondo manifatturiero sia per la dimensione quantitativa dei lavoratori interessati che per l’importanza strategica che l’industria metalmeccanica ha nell’ambito del sistema economico del nostro paese. Per meglio comprendere anche il risultato su cui le parti firmatarie (Federmeccanica, Assistal e FIM, FIOM e UILM) hanno, al fine, convenuto.

Leggi dopo

Bonus agricoltura 2017: le istruzioni INPS

30 Maggio 2017 | di Daniele Bonaddio

Contributi agricoli

Con la Circolare 11 maggio 2017, n. 85, l’INPS ha fornito le prime istruzioni operative in merito all’esonero contributivo in favore dei Coltivatori Diretti (CD) e degli Imprenditori Agricoli Professionali (IAP), con età inferiore a 40 anni, di cui all’art. 1, co. 344 e 345, L. n. 232/2016 (Legge di Bilancio 2017). La norma consiste in un esonero contributivo del 100% per i primi 3 anni ed è rivolto sia a coloro che nell'anno 2016 hanno effettuato l'iscrizione nella previdenza agricola (in tal caso è necessario che l’azienda sia ubicata nei territori montani o nelle zone agricole svantaggiate), sia alle nuove iscrizioni nella previdenza agricola effettuate tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017. Con il presente contributo s’intende fornire la disciplina di dettaglio del c.d. “bonus Agricoltura 2017” e le varie fasi che compongono l’iter amministrativo di richiesta dell’agevolazione.

Leggi dopo

La disciplina del rapporto di lavoro nel servizio civile universale

26 Maggio 2017 | di Amedeo Tea

Consulenti del Lavoro

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 78 del 3 aprile 2017 del Decreto Legislativo 6 marzo 2017, n. 40 recante “Istituzione e disciplina del servizio civile universale”, attuativo delle deleghe conferite al Governo dalla Legge n. 106/2016, a partire dal 18 aprile 2017 è entrato in vigore il “servizio civile universale”. Tra le varie norme di cui si compone, dopo l’esame dell’articolazione organizzativa, nonché dell’attuazione del programma di intervento, il provvedimento si concentra sul rapporto, giuridico ed economico, che si instaura tra l’operatore volontario ed enti di servizio civile, all’interno del quale si colloca il presente approfondimento, al fine di valutarne natura ed effetti nell’intersezione del nuovo quadro regolatorio.

Leggi dopo

Decontribuzione premi di produttività

23 Maggio 2017 | di Luca Furfaro

Retribuzione di produttività

Il D.L. 24 aprile 2017, n. 50 ha ripristinato la decontribuzione per i premi di produttività; nell’approfondimento andremo a valutare le differenze con la precedente normativa e le caratteristiche per l’applicazione.

Leggi dopo

CIGS: prorogata nelle crisi di aree di crisi complessa

19 Maggio 2017 | di Daniele Bonaddio

Cassa integrazione in deroga

Con la Circolare 24 marzo 2017, n. 7 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito utili chiarimenti in merito alla proroga, per l’anno 2017, dell’integrazione salariale straordinaria (CIGS) in favore delle imprese operanti in un'area di crisi industriale complessa, riconosciuta ai sensi dell’art. 27, D.L. n. 83/2012, convertito con modificazioni dalla L. n. 134/2012. A tal fine sono state destinate risorse finanziarie per un importo di 117 milioni di euro a carico del Fondo Sociale per Occupazione e Formazione, mediante utilizzo delle disponibilità in conto residui. Tali risorse sono state opportunamente ripartite alle 11 regioni interessate con Decreto Interministeriale (Lavoro-Economia) 5 aprile 2017, n. 12. La proroga della CIGS, che può avere una durata massima di 12 mesi, è rivolta esclusivamente a coloro che hanno già beneficiato a qualunque titolo di precedenti trattamenti di cassa integrazione guadagni straordinaria, conclusi nell'arco temporale 2016 - 2017, e si trovino, per quest’anno, nell'impossibilità di ricorrere ulteriormente a tale istituto.

Leggi dopo

Rottamazione cartelle esattoriali e sanzioni in materia di lavoro

16 Maggio 2017 | di Iunio Valerio Romano

Consulenti del Lavoro

I debiti derivanti da sanzioni amministrative in materia di lavoro non sono interessati dalla procedura di definizione agevolata di cui all’art. 6, D.L. 22 ottobre 2016, n. 193, conv. in L. n. 225/2016, in ragione di quanto disposto dal comma 10, lett. e-bis del medesimo articolo, il quale esclude l’applicazione del suddetto istituto alle sanzioni diverse da quelle irrogate per violazioni tributarie o per violazione degli obblighi in materia contributiva e previdenziale. In tal modo si è espresso l’INL, con Nota 4 aprile 2017, prot. n. 3000.

Leggi dopo

Pagine