Focus

Focus su CO.CO.CO.

Rider: lavoratori a confine tra subordinazione e collaborazione autonoma

22 Marzo 2019 | di Gabriele Livi

CO.CO.CO.

L’approfondimento prende spunto dalla sentenza della Corte d’Appello di Torino dello scorso gennaio, che riveste un particolare interesse in quanto, per la prima volta, la riforma del Jobs Act (art. 2 D.lgs. n. 81/2015) viene intesa, a livello giudiziale, nel senso di aver introdotto una tipologia di rapporti di lavoro autonomo, cui trova (parziale) applicazione la disciplina del lavoro subordinato.

Leggi dopo

Chiarimenti ministeriali sulle Collaborazioni

26 Febbraio 2016 | di Paolo Bonini

CO.CO.CO.

Il Ministero del Lavoro, con Circolare n. 3/2016, diretta agli organi ispettivi, fornisce (ad oltre sette mesi dall’entrata in vigore del D.Lgs. n. 81/2015), i “primi chiarimenti interpretativi” relativi alla nuova disciplina in materia di collaborazioni coordinate e continuative e di superamento del contratto di lavoro a progetto. Sebbene un po’ in ritardo, il testo conforta molte interpretazioni fin qui fornite dalla dottrina e dagli operatori, a cui conferisce carattere di ufficialità. È molto utile dunque vederne il contenuto, soprattutto per chi deve calare le nuove norme nella pratica professionale. Si cercherà quindi di comprendere la reale portata della riforma, osservandola anche in una luce evolutiva, ossia confrontandola, brevemente, con il quadro previgente, che peraltro continua ad applicarsi (ma con alcuni accorgimenti essenziali) alle collaborazioni a progetto già in corso al 25 giugno scorso e non ancora esaurite.

Leggi dopo

L'indennità di disoccupazione per co.co.co. e lavoratori a progetto: c.d. DIS-COLL

16 Gennaio 2015 | di Domenico Mesiti

CO.CO.CO.

Con la legge n. 183/2014 (cd. Jobs act), art. 1, nell'ambito degli strumenti di sostegno per i lavoratori involontariamente disoccupati è stata conferita delega al Governo per l’universalizzazione del campo di applicazione dell'ASpI comprendendovi anche i c.d. co.co.co. Il Governo, nel dare attuazione alla delega, ha istituito la nuova indennità di disoccupazione attribuendogli l'acronimo DIS-COLL.

Leggi dopo

Le condizioni per accedere all'indennità a sostegno del reddito

08 Novembre 2013 | di Alfredo Casotti

CO.CO.CO.

Superata la fase di sperimentazione, diventa definitiva la misura a sostegno del reddito prevista per i collaboratori coordinati e continuativi rimasti privi di un contratto di lavoro. Come chiarito dall'INPS, sono interessati i soli collaboratori a progetto iscritti esclusivamente alla Gestione separata del lavoro autonomo che hanno operato - nell’anno precedente a quello della richiesta - in regime di monocommittenza. Analisi delle condizioni necessarie e delle modalità operative per presentare la domanda per accedere al beneficio.

Leggi dopo