Focus

Focus su Agevolazioni assunzioni giovani

Legge di Bilancio 2019: il bonus occupazionale per le giovani eccellenze

22 Gennaio 2019 | di Federico Gavioli

Agevolazioni assunzioni giovani

Con la Legge di Bilancio 2019, è stato introdotto un incentivo, in favore dei datori di lavoro privati, per l'assunzione a tempo indeterminato, nel corso del 2019, di soggetti titolari di laurea magistrale o di dottorato di ricerca ed aventi determinati requisiti: il bonus è pari ai contributi INPS a carico del datore di lavoro fino ad un massimo di 8.000 euro e per 12 mesi

Leggi dopo

Incentivo per l'assunzione di giovani al primo contratto a tempo indeterminato

20 Marzo 2018 | di Luca Furfaro

Agevolazioni assunzioni giovani

La Legge n. 205/2017, all'art. 1, comma 100, ha previsto un incentivo di carattere strutturale all'occupazione giovanile stabile. Tale agevolazione è rivolta ai datori di lavoro privato che assumano con contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, a tutele crescenti, soggetti che non abbiano compiuto il trentesimo anno di età (limite innalzato a 35 anni per il solo anno 2018) alla data della prima assunzione incentivata e che non abbiano avuto precedenti contratti di lavoro, a tempo indeterminato, con lo stesso datore o con altri. Su tale incentivo è intervenuto l’INPS fornendo con la Circolare n. 40/2018 le istruzioni operative per l’applicazione.

Leggi dopo

Alternanza scuola-lavoro: istruzioni INPS

19 Settembre 2017 | di Daniele Bonaddio

Agevolazioni assunzioni giovani

Con la Circolare INPS n. 109/2017 è stato recepito quanto contenuto all’art. 1, co. 308 e ss. della Legge di Bilancio 2017 (L. n. 232/2016) in merito all’esonero contributivo in caso di nuove assunzioni di giovani lavoratori che abbiano concluso il percorso di alternanza scuola-lavoro.

Leggi dopo

Bonus occupazione e Garanzia Giovani più appetibili dopo il restyling ministeriale

08 Settembre 2015 | di Paolo Bonini

Agevolazioni assunzioni giovani

La Circolare Inps n. 129 del 29 giugno 2015 riepiloga e fornisce chiarimenti in ordine alle modifiche apportate, dall'inizio di quest'anno, al regime del cd. "Bonus occupazione". Esse hanno il pregio di rendere maggiormente appetibile la misura, in particolare attraverso la rimozione del divieto di cumulo con altre agevolazioni e l'introduzione della possibilità di accedere al bonus anche oltre i limiti cd. de minimis, qualora l'assunzione del giovane si traduca in un incremento netto dell'occupazione. Ripercorriamo quindi tale evoluzione, di sicuro interesse per le aziende e per i Consulenti che le assistono, anche in considerazione del fatto che le novità si applicano retroattivamente, a condizione che il giovane fosse già iscritto al Programma all'atto dell'assunzione.

Leggi dopo