Focus

Focus

Tipologie contrattuali del Jobs Act e sicurezza sul lavoro – parte II

25 Luglio 2017 | di Aldo De Matteis

Sicurezza sul lavoro

Il datore di lavoro, nell’effettuare la valutazione dei rischi, deve individuare anche quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione di lavoro. Pertanto, tutte le modifiche apportate dal Jobs Act alle tipologie contrattuali e alla disciplina del rapporto in generale rifluiscono sul tema della sicurezza sul lavoro e delle relative responsabilità. Esaminiamo partitamente le singole tipologie: in questo secondo contributo, che segue l’approfondimento sulle collaborazioni organizzate dal committente, si analizzano contratto di somministrazione, lavoro intermittente, prestazioni occasionali e apprendistato.

Leggi dopo

Tipologie contrattuali del Jobs Act e sicurezza sul lavoro: le collaborazioni organizzate dal committente

18 Luglio 2017 | di Aldo De Matteis

Sicurezza sul lavoro

Il datore di lavoro, nell’effettuare la valutazione dei rischi, deve individuare anche quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione di lavoro. Pertanto, tutte le modifiche apportate dal Jobs Act alle tipologie contrattuali e alla disciplina del rapporto in generale rifluiscono sul tema della sicurezza sul lavoro e delle relative responsabilità. Esaminiamo partitamente le singole tipologie: in questo primo contributo, le collaborazioni organizzate dal committente. Seguirà un approfondimento su contratto di somministrazione, lavoro intermittente e apprendistato.

Leggi dopo

Dis-Coll: le novità per il 2017

14 Luglio 2017 | di Daniele Bonaddio

Dis-Coll

La Circolare INPS n. 89/2017 ha fornito le istruzioni applicative in merito all’indennità di disoccupazione per i collaboratori con rapporto di collaborazione coordinata (Dis-Coll), di cui all’art. 15 del D.Lgs. n. 22/2015, recentemente reso strutturale - a decorrere dal 1° luglio 2017 - dal Jobs Act dei lavoratori autonomi (art. 7, L. n. 81/2017). Con il presente contributo, l’Autore intende riepilogare dettagliatamente la normativa di riferimento, alla luce delle modifiche introdotte dalla predetta Legge.

Leggi dopo

Distacco transnazionale: previdenza e tutela dei lavoratori

12 Luglio 2017 | di Vincenzo Fabrizio Giglio

Distacco

L’istituto del distacco transnazionale nasce con la "Direttiva Madre" n. 1996/71/CE alla quale si è più recentemente affiancata la "Direttiva Enforcement" n. 2014/67/UE, recepita con il D.Lgs. n. 136/2016, che ha colto l’occasione per intervenire nuovamente sulla materia e unificare la disciplina derivante dalle due Direttive. In questo secondo contributo, a completamento di “Distacco transnazionale: inquadramento e requisiti”, si analizzano gli aspetti previdenziali della disciplina, nonché gli adempimenti amministrativi, le sanzioni e gli strumenti di tutela (privata e pubblica) dei lavoratori.

Leggi dopo

Nuove procedure di contrasto alla simulazione dei rapporti di lavoro: nasce FROZEN

11 Luglio 2017 | di Federico Gavioli

Ispezioni

L’INPS, con Circolare n. 93 del 30 maggio 2017, ha comunicato di aver avviato l’implementazione di nuove metodologie di controllo delle informazioni trasmesse attraverso le dichiarazioni contributive nonché di quelle disponibili nelle banche dati delle altre pubbliche amministrazioni, basate sull'utilizzo di strumenti statistici finalizzati a favorire l’individuazione di fenomeni a rischio di irregolarità. Si tratta, in sostanza, di un nuovo piano operativo che prende il nome di FROZEN, indirizzato a potenziare la funzione di contrasto alla simulazione di rapporti di lavoro che hanno come unico fine la fruizione indebita di prestazioni previdenziali.

Leggi dopo

Distacco transnazionale: inquadramento e requisiti

07 Luglio 2017 | di Vincenzo Fabrizio Giglio

Distacco

L’istituto del distacco transnazionale nasce con la "Direttiva Madre" n. 1996/71/CE alla quale si è più recentemente affiancata la "Direttiva Enforcement" n. 2014/67/UE, recepita con il D.Lgs. n. 136/2016, che ha colto l’occasione per intervenire nuovamente sulla materia e unificare la disciplina derivante dalle due Direttive. In questo primo contributo si analizzano le fonti, la nozione e l'inquadramento dell'istituto, per poi concentrarsi sull'identificazione della fattispecie e sull'oggetto della sua tutela. A completamento della trattazione, seguirà altro approfondimento su previdenza, adempimenti amministrativi, sanzioni e strumenti di tutela dei lavoratori.

Leggi dopo

Apprendistato per percettori di disoccupazione

07 Luglio 2017 | di Luca Furfaro

Apprendistato

Il Messaggio INPS n. 2243/2017 interviene sul contratto di apprendistato stipulato con percettori di indennità di disoccupazione e mobilità: in questo focus andremo ad approfondire le caratteristiche contributive e di inquadramento per tale tipologia contrattuale connessa all’indennità di disoccupazione.

Leggi dopo

Call center: dalle (nuove) misure di contrasto alla delocalizzazione al Protocollo tra i committenti

04 Luglio 2017 | di Amedeo Tea

Lavoro dipendente e subordinazione

Le nuove misure previste dalla Legge di Bilancio 2017 si prefiggono di arginare la diffusa pratica di delocalizzazione dei Call center nazionali in Paesi Extra UE attraverso l’introduzione di regole più restrittive rispetto al passato che impongono, inevitabilmente, una rapida revisione dei sistemi degli operatori economici interessati, soprattutto al fine di evitare le pesanti sanzioni previste.

Leggi dopo

Buono nido: le istruzioni operative

30 Giugno 2017 | di Daniele Bonaddio

Maternità

La Circolare INPS n. 88/2017 precisa le modalità operative con le quali è possibile fruire dell'agevolazione per la frequenza degli asili nido pubblici e privati, così come stabilito dalla Legge di Bilancio 2017. Con il presente contributo, l’Autore intende riepilogare dettagliatamente la normativa di riferimento e fornire le istruzioni operative per richiedere le agevolazioni in trattazione.

Leggi dopo

Le prestazioni occasionali: novità dalla Manovra Correttiva 2017

27 Giugno 2017 | di Federico Gavioli

Lavoro occasionale

Tra le maggiori novità contenute nella Manovra Correttiva 2017 c’è da annoverare la nuova disciplina lavoristica riguardante lo svolgimento di prestazioni occasionali inserita durante il dibattito parlamentare e non presente nel testo iniziale del decreto legge; entro i limiti e con le modalità di cui all’art. 54-bis, del D.L. n. 50/2017, è ammessa la possibilità di acquisire prestazioni di lavoro occasionali.

Leggi dopo

Pagine