Bussola

Stage

Sommario

Introduzione | Lo stage | Definizione e durata | Modalità di avvio | Soggetto promotore | Soggetto ospitante | Indennità | Esclusioni | Riferimenti |

 

Gli stage, definiti dal legislatore tirocinio formativo e di orientamento, rappresentano una delle poche eccezioni che consentono l’esecuzione di una prestazione lavorativa, senza che ne derivi l’instaurazione di un contratto di lavoro subordinato.   Anzi, il legislatore ha previsto espressamente che il tirocinio formativo e di orientamento non configura un rapporto di lavoro subordinato.   La finalità del tirocinio formativo o di orientamento è quella di agevolare l'inserimento o reinserimento lavorativo ma anche di consentire l’accrescimento delle conoscenze del soggetto attraverso l'esperienza all'interno di un contesto lavorativo.   Rappresenta di conseguenza una politica attiva del lavoro che il legislatore ha voluto introdurre sin dal 1997.   I vantaggi sono notevoli per entrambe i diversi soggetti coinvolti.   Il tirocinante inserito, infatti, potrà acquisire esperienza e conoscenza in un contesto lavorativo, ma anche avere l'opportunità di far conoscere le proprie capacità sul campo e potenzialmente mirare al consolidamento del rapporto in un contratto di lavoro stabile.   Per il soggetto ospitante, invece, appare di estremo interesse la possibilità di conoscere il tirocinante e quindi una potenziale nuova risorsa umana utilizzando, peraltro, comunque una prestazione l...

Leggi dopo