Bussola

Pensioni di reversibilità

09 Agosto 2013 |

Sommario

Abstract | Principali caratteristiche | Riforma sistema pensionistico | I soggetti beneficiari e requisiti | Riferimenti |

 

Due sono le ipotesi che si verificano con riferimento alla pensione ai superstiti:
- pensione di reversibilità: se il defunto beneficiava di pensione diretta di vecchiaia, anzianità o inabilità;
- pensione indiretta:
   a) se il defunto alla data del decesso aveva i vecchi  requisiti di contribuzione per la pensione di vecchiaia, ovvero almeno 15 anni;
   b) se il defunto era assicurato e versava i contributi da almeno 5 anni di cui gli ultimi 3 versati nei cinque anni precedenti la data della morte.   Di seguito si elencano alcune delle principali Leggi che regolamentano la pensione ai superstiti:
- Legge n.218 dell’anno 1952;
- Legge n. 55 dell’anno 1958;
- Legge n. 903 dell’anno 1965;
- Legge n. 335 dell’anno 1995. Hanno la possibilità di beneficiare delle prestazioni qui prese in esame, i parenti superstiti dei lavoratori, sia dipendenti che autonomi deceduti, che fossero titolari di un conto assicurativo presso l’inps o titolari di pensione erogata dall’Inps. In particolare hanno diritto a beneficiare delle prestazioni:
- il coniuge, anche se separato;
- i figli purché siano:
a) minori di 18 anni;
b) studenti di età compresa tra 18 e 21 anni ed a carico;
c) inabili di qualunque età.

Leggi dopo