Bussola

Lavoratori agricoli

24 Gennaio 2017 |

Sommario

Inquadramento | L'imprenditore agricolo | Il lavoratore agricolo | Aspetti previdenziali e contributivi | Prestazioni previdenziali | Agevolazioni contributive | Agevolazioni fiscali | Caporalato | Riferimenti |

 

Con la L. n. 57/2001, riguardante la modernizzazione del settore agricolo e precisamente con il D.Lgs. 228/2001, il legislatore ha voluto riformulare la figura dell'imprenditore agricolo, modificando l'art. 2135 del c.c.: da allora, infatti, il possesso del fondo, requisito necessario per rivestire la qualifica di imprenditore agricolo, non è più un elemento indispensabile e obbligatorio. Gli aspetti previdenziali e del lavoro del settore agricolo con il passare del tempo si stanno  uniformando sempre di più agli altri settori. Infatti quello agricolo è un settore particolare, che si differenzia da tutti gli altri settori produttivi, per l'esposizione ad eventi meteorologici e per la stagionalità. Un passo in avanti è stato fatto con il D.L. n. 112/2008 che ha semplificato numerosi adempimenti tra i principali ricordiamo l'abrogazione del registro d'impresa e l'inserimento anche nel settore agricolo del libro unico del lavoro.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >