Bussola

Gestione separata INPS

Sommario

Inquadramento | Le prestazioni pensionistiche | Le tutele previdenziali | Iscrizione alle Gestione separata | Le aliquote contributive | Contribuzioni minori | UniEmens committenti | Riferimenti |

 

  La Legge 8 agosto 1995, n .335 ha istituito una forma di tutela previdenziale volta ad assicurare i soggetti individuati all’art. 49 comma 2 lettera a) del TUIR: amministratori,sindaci,revisori di società associazioni o altri enti con o senza personalità giuridica collaboratori di giornali, riviste, enciclopedie e simili partecipanti a collegi e commissioni soggetti che intrattengono rapporti di collaborazione coordinata e continuativa a progetto     La Gestione separata dell'INPS provvede quindi alla tutela previdenziale e pensionistica dei lavoratori autonomi, dei lavoratori a progetto, dei lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, degli incaricati alla vendita a domicilio dei lavoratori autonomi occasionali e degli associati in partecipazione.     Specificatamente hanno l’obbligo di iscrizione alla Gestione separata INPS:   i soggetti che esercitano per professione abituale attività di lavoro autonomo (art. 2222 c.c.) e che non sono iscritti ad un'autonoma Cassa di previdenza; gli incaricati alla vendita a domicilio con reddito professionale annuo superiore a 5.000 euro; gli spedizionieri doganali; i titolari di borse di studio per la frequenza a corsi di dottorato di ricerca; i percettori di assegni per attività di tutorato o didattico...

Leggi dopo