Bussola

Cuneo fiscale

Sommario

Abstract | Introduzione | Soggetti beneficiari della deduzione | Soggetti esclusi | Regola cosiddetta "de minimis" | Criterio dell’alternatività e limite massimo di deducibilità - Trattamento contabile | Riferimenti |

 

La Legge finanziaria per il 2007 (Legge 296 del 27 dicembre 2006) ha introdotto il cosiddetto “cuneo fiscale IRAP”. Esso rappresenta una deduzione volta a ridurre la base imponibile in presenza di personale dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato.
Nella disciplina IRAP vige un principio di generale indeducibilità del costo del lavoro dipendente, cui fanno eccezione le agevolazioni di cui all’art. 11 del Decreto IRAP (D.Lgs. 446/97) tra cui, appunto, quelle relative al cuneo fiscale.
In concreto la deduzione spettante si sostanzia, per una parte, in un importo forfettario da calcolarsi su base annua per ogni lavoratore dipendente impiegato nel periodo d’imposta a tempo indeterminato e, per la parte restante, dall’importo dei contributi assistenziali e previdenziali relativi, sempre, ai lavoratori dipendenti assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato.   
Il contributo forfettario riconosciuto per ogni lavoratore dipendente può essere più o meno elevato, in base all’età al sesso e alle regioni in cui vengono impiegati i lavoratori.

Leggi dopo