Bussola

CAF

19 Gennaio 2016 | ,

Sommario

Inquadramento | Costituzione di un C.A.F. | Assistenza fiscale prestata dai C.A.F. | Rimborso per l’attività prestata | Sanzioni | Riferimenti |

 

I Centri di assistenza fiscale (C.A.F.) istituiti con la L. 413/1991, regolamentati dal D.Lgs. 241/1997  modificato dal D.Lgs. 490/1998, sono società di capitali costituite da sostituti di imposta o associazioni di categoria, il cui oggetto sociale deve, tassativamente, prevedere lo svolgimento dell’”attività di assistenza fiscale”  (codice attività ATECO 2007: 692014 – Attività svolta dai centri di assistenza fiscale). Il loro servizio di assistenza, che mira alla semplificazione degli adempimenti agli obblighi tributari, è rivolto sia ai privati contribuenti (lavoratori dipendenti e pensionati), cosiddetti C.A.F.- Dipendenti, che alle imprese, ad eccezione – come previsto dall’art. 34 D.Lgs. 241/97 – dei soggetti passivi IRES obbligati alla nomina del collegio sindacale e quelle alle quali non è possibile applicare gli studi di settore (escluse le società cooperative e loro consorzi, in quanto associazioni nazionali riconosciute), cosiddetti C.A.F. – Imprese.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >