Bussola

Attività intramoenia

Sommario

Inquadramento | Nozione | Esclusività | Trattamento fiscale | Le novità del "Decreto Balduzzi" | Attività libero professionale extramoenia | Riferimenti |

 

Dal 1999 i dipendenti del Servizio sanitario nazionale (S.S.N.) e altri soggetti (personale docente universitario e ricercatori che esplicano attività assistenziale presso cliniche e istituti universitari di ricovero e cura anche se gestiti direttamente dalle università, personale laureato, medico di ruolo in servizio nelle strutture delle facoltà di medicina e chirurgia delle aree tecnico-scientifica e socio sanitaria, ecc…), devono operare una scelta, palesata attraverso un’opzione da comunicare al datore di lavoro, in base alla quale esprimono l’intenzione di esercitare attività libero professionale in regime di intra o extramoenia. La scelta dell’una o dell’altra forma comporta differenze sostanziali. Chi opta per l’attività libero professionale intramoenia o intramuraria configura il rapporto di lavoro in essere con il datore di lavoro (SSN o altro), come un rapporto di lavoro esclusivo che prevede particolari diritti e doveri quali: trattamento economico aggiuntivo in busta paga; totale disponibilità nello svolgimento delle proprie funzioni nell’ambito dell’incarico attribuito e della competenza professionale posseduta; nessun impedimento alla possibilità di assumere incarichi di responsabilità all’interno dell’azienda con riferimento ai diritti; obbligo di esercizio del...

Leggi dopo