Quesiti Operativi

Naspi e risoluzione per trasferimento

 

Nel caso di cessazione del rapporto di lavoro per risoluzione consensuale (anche non intervenuta presso la DTL) in seguito al rifiuto di un trasferimento ad una sede aziendale situata ad oltre 50 km dalla residenza del lavoratore e/o mediamente raggiungibile in 80 minuti o oltre con i mezzi di trasporto, il lavoratore ha diritto alla Naspi? Stante il richiamo delle norme e delle prassi in materia di Aspi e la qualificazione della cessazione come involontaria, il caso sopra descritto non rientra nella disciplina della Naspi?

Leggi dopo