Quesiti Operativi

Lavoratori autonomi dello spettacolo e regime forfettario

 

Per l'esercizio in autonomia nel settore dello spettacolo, una cooperativa eroga compensi per lavoro autonomo occasionale a un prestatore per importi complessivamente inferiori ad euro 5.000,00 annui, versando all'INPS (ex-Enpals) la contribuzione per i lavoratori dello spettacolo, pari al 33% FPL + 1,28% Malattia. Nel caso venga superato l'importo dei 5.000 euro annui, il lavoratore autonomo dello spettacolo può aprire una Partita IVA ed applicare il regime forfettario nei limiti previsti? Per evitare la presunzione di subordinazione del rapporto, è necessario dimostrare la genuinità del rapporto di lavoro in autonomia? Quali sono dunque i requisiti da rispettare per considerare tale lavoro svolto in autonomia?

Leggi dopo

Le Bussole correlate >