Quesiti Operativi

Indennità di maternità nel lavoro intermittente

Una lavoratrice, assunta con contratto di lavoro intermittente, ha presentato istanza di interdizione dal lavoro, a seguito di complicanze nella propria gravidanza. In questo caso, l’indennità di maternità viene calcolata in base alla mensilità precedente come nei contratti di lavoro dipendente?

 

 

La circolare Inps numero 41 del 13 marzo 2016 tratta gli effetti sulle prestazioni a sostegno del reddito nelle nuove forme di rapporto di lavoro, analizzando nel dettaglio le indennità di maternità, malattia e tubercolosi nel caso di lavoro intermittente, come dichiarato dal Decreto Legislativo 10 settembre 2003, n. 276.

La disciplina si distingue in base alle caratteristiche del contratto di lavoro instaurato.

 

Difatti, se è previsto l’obbligo di risposta da parte del lavoratore, la somma da prendere come riferimento si differenzia in base al momento in cui si verifica l’evento.

Essa, se l’evento si verifica durante l’orario lavorativo, è la retribuzione giornaliera percepita durante il periodo di effettivo utilizzo lavorativo immediatamente antecedente all’insorgenza dell’evento.

Al contrario, se l’evento si verifica durante il periodo di disponibilità, la somma da prendere come riferimento è l’indennità di disponibilità spettante secondo il contratto.

 

Oltre a ciò, l’articolo 38, comma 2, del d.lgs. 276/2003, sancisce che il trattamento previdenziale del lavoratore intermittente è riproporzionato in ragione della prestazione lavorativa effettivamente eseguita.

 

 

Se, invece, non è previsto alcun obbligo di risposta da parte del lavoratore, il vincolo contrattuale si instaura solo al momento della risposta alla chiamata del datore di lavoro, eliminando, per gli altri periodi il diritto alle prestazioni di malattia e maternità.

 

L’indennità per il congedo di maternità è corrisposta per tutta la durata dell’evento, purché ovviamente lo stesso abbia inizio durante la fase di svolgimento dell’attività, ovvero entro 60 giorni dall’ultimo lavoro.

 

Leggi dopo