Quesiti Operativi

Efficacia della comunicazione di licenziamento

 

Un datore licenzia una lavoratrice per giustificato motivo oggettivo dovuto a riduzione dell’attività produttiva, esonerando la dipendente dal preavviso e pagandole la relativa indennità sostitutiva. Dopo aver ricevuto la lettera di licenziamento tramite raccomandata a/r, la lavoratrice si mette in malattia. Il licenziamento deve considerarsi sospeso per tutto il periodo di malattia fino all’eventuale termine del comporto oppure possiamo considerare il rapporto cessato al ricevimento della raccomandata, visto che il preavviso è sostituito dall’indennità e quindi l’art. 2110 c.c. non è applicabile?

Leggi dopo