Quesiti Operativi

Attività di catering e lavoro intermittente

 

Ai fini dell’utilizzo di lavoro intermittente nell'attività di catering, in riferimento al punto 5 del R.D. n. 2657/1923, che riporta "Camerieri, personale di servizio e di cucina negli alberghi, trattorie, esercizi pubblici in genere, etc.", è possibile per analogia considerare l'attività di catering come "trattoria" (ristorante)? Anche il codice Ateco attribuito dalle Camere di Commercio alle società di catering, cioè il codice 56.21, è ricompreso nella più ampia categoria del 56.1 "ristoranti e attività di ristorazione mobile".

Leggi dopo