Quesiti Operativi

Apprendistato: disciplina e limiti di assunzione

 

Un’azienda metalmeccanica ha 3 carpentieri meccanici, 1 magazziniere e 2 impiegati, tutti lavoratori qualificati, oltre che 3 apprendisti carpentieri meccanici. In questo contesto aziendale, il datore di lavoro ha la possibilità di assumere un quarto apprendista carpentiere oppure rischia il superamento dei limiti? 

 


 

La disciplina dell’apprendistato è affrontata nel Capo V del Decreto Legislativo 15 giugno 2015, n. 81.

L’articolo 42, al comma 7, sancisce che “Il numero complessivo di apprendisti che un datore di lavoro può assumere, direttamente o indirettamente per il tramite delle agenzie di somministrazione autorizzate, non può superare il rapporto di 3 a 2 rispetto alle maestranze specializzate e qualificate in servizio presso il medesimo datore di lavoro. Tale rapporto non può superare il 100 per cento per i datori di lavoro che occupano un numero di lavoratori inferiore a dieci unità”.

Inoltre, come affermato al comma 5,  la disciplina del contratto di apprendistato è rimessa ai contratti collettivi nazionali di lavoro, ma il CCNL dei metalmeccanici industria, non approfondisce la questione.

 

Nessuna indicazione è stata normativamente data in merito al rapporto con le mansioni svolte, rimane da dire che il datore deve fornire la formazione necessaria con le relative competenze per il piano formativo concordato.

 

Nel caso descritto è quindi possibile procedere con l’assunzione del quarto apprendista, poiché i lavoratori sono inferiori alle 10 unità.

 

Leggi dopo