News

Versamento contributi Firr, scadenza il 31 marzo

Entro il 31 marzo p.v. le aziende preponenti che occupano agenti o rappresentanti di commercio devono versare al Firr (Fondo indennità risoluzione rapporto di agenti e rappresentanti) i contributi commisurati alle provvigioni liquidate nel corso dell'anno 2015.

 

Le ditte preponenti sono tenute ad accantonare annualmente una somma rapportata alle provvigioni liquidate agli agenti, secondo aliquote stabilite dagli accordi economici collettivi. Per le ditte aderenti alle organizzazioni sindacali stipulanti vige l'obbligo di accantonamento presso il Firr, Fondo gestito dalla Fondazione Enasarco.

L’importo del contributo è calcolato tenendo conto di:

  • importo totale delle provvigioni liquidate nell’anno solare precedente;
  • tipologia del mandato (Monomandatario o Plurimandatario);
  • numero di mesi di durata del mandato (perché sia considerato un mese basta che il mandato copra anche un solo giorno del mese stesso).

Il versamento al Firr viene effettuato utilizzando esclusivamente il sistema on-line. Nell’area riservata del sito www.enasarco.it l’azienda mandante compila la distinta on-line, inserendo le provvigioni dei propri agenti; in automatico, viene calcolato il contributo dovuto. L’azienda mandante può scegliere tra Bollettino bancario MAV: pagamento standard e automatico proposto dal sistema oppure addebito su c/c bancario (RID).

 

[v. Scadenziario]

Leggi dopo

Le Bussole correlate >