News

Sanzione per infedele registrazione sul LUL: chiarimenti

La Nota del Ministero del Lavoro n. 11885/2016 fornisce chiarimenti in ordine al regime sanzionatorio applicabile in caso di “disconoscimento” della prestazione lavorativa effettuata in regime di trasferta, con particolare riferimento all’infedele registrazione sul LUL.

 

Precisa il Dicastero che il regime sanzionatorio ex art. 39, co. 7, D.L. n. 112/2008 per infedele registrazione sul LUL può trovare applicazione, qualora ne derivino ricadute sotto il profilo retributivo, previdenziale o fiscale, nei casi in cui la registrazione del dato risulti sostanzialmente non veritiera:

  • sia in ordine ai dati meramente quantitativi della stessa;
  • sia in ordine ai dati qualitativi, non inerenti alla qualificazione giuridica del rapporto di lavoro, ma alla scritturazione sul LUL di una causale o titolo fondante l’erogazione economica che non trovi riscontro nella concreta esecuzione della prestazione.
Leggi dopo

Le Bussole correlate >