News

Riduzione delle pensioni superiori a € 100.000: mensilità di giugno 2019

22 Maggio 2019 |

Mess. INPS 20 maggio 2019 n. 1926

Pensioni

A decorrere dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2023, le pensioni di importo complessivamente superiore a € 100.000 lordi l’anno sono assoggettate ad un'aliquota di riduzione (art. 1, c. 261-268, L. 145/2018).

 

L’INPS ha già fornito le istruzioni applicative per la determinazione della riduzione (Circ. INPS 7 maggio 2019 n. 62; vedi news).

L’Istituto ha provveduto ad effettuare le seguenti attività:

- calcolare la riduzione mensile;

- ripartirla in misura proporzionale sui trattamenti assoggettati;

- calcolare il conguaglio per il periodo gennaio-maggio 2019 (o, per i trattamenti con decorrenza nell’anno 2019, dalla data di decorrenza fino al 31 maggio 2019);

- impostare il recupero del debito in tre rate, sulle mensilità di giugno, luglio e agosto 2019;

- ridurre corrispondentemente l’imponibile fiscale dei trattamenti, su base mensile e annua.

 

Le pensioni interessate inoltre sono state rivalutate a partire dalla mensilità di aprile 2019: nel mese di giugno 2019 viene recuperata la differenza relativa alla perequazione per il periodo gennaio – marzo 2019.

 

Sul cedolino di pensione vengono esposte in maniera analitica e con descrizione dedicata le voci relative alle trattenute sopra descritte.

Leggi dopo