News

Permanenza prolungata in Pronto Soccorso e certificazione telematica

L’INPS, con il Messaggio n. 1074 del 9 marzo 2018, chiarisce come deve essere considerata, ai fini della tutela previdenziale e del rilascio della relativa certificazione telematica, la prolungata permanenza dei pazienti presso le Unità di Pronto Soccorso. Infatti, lo stato di degenza del malato nella predetta struttura deve essere considerata al pari di un ricovero ospedaliero se la prestazione resa in stato di emergenza/urgenza non è stata sufficiente.

 

A tal proposito, l’Istituto previdenziale ricorda il dovere della struttura di trasmettere la certificazione telematica di malattia/ricovero, che può configurarsi come segue:

  • situazioni che richiedono la permanenza notturna del malato, e che deve essere equiparato al ricovero ai fini previdenziali;
  • situazione che si risolve con la dimissione del malato senza permanenza notturna e che deve essere classificata come un evento malattia, che richiederà la produzione del relativo certificato.

 

Leggi dopo