News

Parlamento lavori in corso al 5 novembre 2019

Sommario

Schema riepilogativo | Legge di Bilancio 2020 | Cooperazione tra servizi pubblici per l’impiego (SPI) | Personale di rappresentanze diplomatiche, uffici consolari e istituti italiani di cultura |

Schema riepilogativo

La tabella seguente riepiloga i provvedimenti in corso di approvazione in ambito giuslavoristico e previdenziale: a che punto siamo e quali sono le prossime fasi dell’iter di approvazione.

Argomento

Provvedimento

Assegnato

Già approvato

Prossime fasi

N. atto

Legge di Bilancio 2020

Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022

Comm. V Bilancio

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Esame e approvazione Comm. e Aula Camera

S. 1586*

Cooperazione tra servizi pubblici per l’impiego (SPI)

Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la decisione n. 573/2014/UE su una cooperazione rafforzata tra i servizi pubblici per l'impiego (SPI) 

Comm. XI Lavoro

Comm. XIV Politiche dell’UE

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Esame e approvazione Comm. e Aula Camera

(COM (2019) 620)*

Personale assunto a contratto dalle rappresentanze diplomatiche, dagli uffici consolari e dagli istituti italiani di cultura

Modifiche al titolo VI del decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio 1967, n. 18, in materia di personale assunto a contratto dalle rappresentanze diplomatiche, dagli uffici consolari e dagli istituti italiani di cultura

Comm. XI Lavoro

 

Approvazione Comm. e Aula Camera

Esame e approvazione Comm. e Aula Senato

A.C. 1027*

Appalti e subappalti

Conversione in legge del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili

Comm. VI Finanze

 

Approvazione Comm. e Aula Camera

 

Esame e approvazione Comm. e Aula Senato

C. 2220

Carriere e compensi per il lavoro straordinario di Forze di polizia e Forze armate

Conversione in legge del decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104, recante disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attività culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e dei trasporti e dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compensi per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle Forze armate e per la continuità delle funzioni dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Comm. I Affari Costituzionali

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

 

A.S. 1493

Sicurezza del lavoro e agricoltura

Modifiche al codice della strada in materia di sicurezza del lavoro e per il sostegno del lavoro meccanizzato in agricoltura

 

 

Esame e approvazione Comm. e Aula Senato

Esame e approvazione Comm. e Aula Camera

A.C. 2145

Disciplina dei rapporti di lavoro dei “riders”, di accesso alla DISCOLL e di risoluzione di crisi aziendali

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 3 settembre 2019, n. 101, recante disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali

Comm. X Industria, commercio e turismo

Comm. XI Lavoro

Senato

Camera

 

C. 2203

Assunzione di personale in materia di digitalizzazione

Conversione in legge del decreto-legge 21 settembre 2019, n. 105, recante disposizioni urgenti in materia di perimetro di sicurezza nazionale cibernetica

Comm. I Affari Costituzionali

Comm. IX Trasporti

Camera

Approvazione Comm. e Aula Senato

 

S. 1570

Effetti delle politiche economiche sul bilancio dello Stato

Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza 2019

Comm. V Bilancio

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

Doc. LVII, n. 2-bis

Coordinamento e armonizzazione delle disposizioni in materia di lavoro

Delega al Governo per la semplificazione e la codificazione in materia di lavoro

Comm. XI Lavoro

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

S. 1338

Salario minimo orario

Istituzione del salario minimo orario

Comm. XI Lavoro

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

S. 310

Contributi previdenziali dei lavoratori che svolgono attività sindacale

Abrogazione dei commi 5 e 6 dell'articolo 3 del decreto legislativo 16 settembre 1996, n. 564, in materia di contribuzione previdenziale per i lavoratori che svolgono attività sindacale

Comm. XI Lavoro

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

C. 294

Rappresentanza sindacale nei luoghi di lavoro, organizzazioni sindacali e contratti collettivi di lavoro

Norme in materia di rappresentanza sindacale nei luoghi di lavoro, di rappresentatività delle organizzazioni sindacali e di efficacia dei contratti collettivi di lavoro, nonché delega al Governo per l'introduzione di disposizioni sulla collaborazione dei lavoratori alla gestione delle aziende, in attuazione dell'articolo 46 della Costituzione

Comm. XI Lavoro

Camera

 

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

 

A.C. 707

Rappresentatività delle organizzazioni sindacali

Norme sull'accertamento della rappresentatività delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro privati

 

Comm. XI Lavoro

 

 

 

 

 

 

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

 

 

 

A.C. 788

 

 

 

 

Governance degli Enti pubblici previdenziali (INPS e INAIL)

Modifiche al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 479, concernenti l'ordinamento e la struttura organizzativa dell'Istituto nazionale della previdenza sociale e dell'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro

 

 

Comm. XI Lavoro (Comitato ristretto)

 

 

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

 

C. 479

C. 1158

 

Vigilanza e sicurezza sul lavoro, assicurazione contro infortuni e malattie professionali

Modifiche al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e altre disposizioni concernenti la vigilanza e la sicurezza sul lavoro nonché prevenzione e assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali

Comm. XI Lavoro

 

 

 

Approvazione Comm. e Aula Senato

Approvazione Comm. e Aula Camera

 

A.C. 1266

 

Legge di Bilancio 2020

È iniziato l’esame in Senato del DDL “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022” (S. 1586), che sarà assegnato in sede referente alla Commissione V Bilancio del Senato.

 

Il provvedimento contiene, tra le altre, alcune disposizioni in materia giuslavoristica:

  • l’istituzione di un fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti, con una dotazione di € 3.000.000.000 per il 2020 e di € 5.000.000.000 per il 2021;
  • la revisione delle tariffe dei premi e contributi INAIL (art. 1, c. 1121, L. 145/2018) anche per il 2022;
  • l’estensione dell’esonero contributivo anche per le assunzioni a tempo indeterminato di soggetti che non abbiano compiuto il 35° anno d’età (art. 1, c. 102, L. 205/2017) effettuate entro il 31 dicembre 2020;
  • l’incremento delle risorse destinate al pagamento dei compensi per lavoro straordinario svolte dalle Forze di polizia e dai vigili del fuoco;
  • l’istituzione di un fondo finalizzato al riordino e alla sistemazione delle politiche di sostegno alla disabilità, con una dotazione di € 50.000.000 per il 2020, di € 200.000.000 per il 2021 e di € 300.000.000 a decorrere dal 2022;
  • la proroga anche per il 2020 degli accessi all’APE sociale (art. 1, c. 179, L. 232/2016);
  • l'estensione della c.d. Opzione donna (art. 1, c. 9, L. 243/2004) anche alle lavoratrici che maturano nel 2019 i requisiti di 58 anni di età e di 35 anni di contributi (59 anni se lavoratrici autonome);
  • l'espansione del meccanismo di indicizzazione delle pensioni (art. 34, c. 1, L. 448/98), con l’elevazione da 3 a 4 volte il minimo (pari a rispettivamente a € 1.539,03 e a € 2.052,04 nel 2019) per il quale è garantita l’indicizzazione ai prezzi al 100%;
  • l’esonero dal versamento dei contributi per invalidità, vecchiaia e superstiti per gli imprenditori agricoli con meno di 40 anni d’età.

Cooperazione tra servizi pubblici per l’impiego (SPI)

La Commissione XI Lavoro del Senato ha iniziato l’esame ai fini del recepimento della “Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la decisione n. 573/2014/UE su una cooperazione rafforzata tra i servizi pubblici per l'impiego (SPI) (COM(2019) 620)”.

 

La proposta apporta una serie di modifiche alla Decis. UE 573/2014:

  • il prolungamento della durata della rete dei servizi pubblici per l’impiego fino al 31 dicembre 2027;
  • la modifica degli obiettivi perseguiti dalla rete per “contribuire all’attuazione delle politiche in materia di occupazione dell’UE” e per l’attuazione “del pilastro europeo dei diritti sociali e di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite”;
  • la previsione che la rete possa sviluppare una cooperazione anche con le agenzie UE nei settori dell’occupazione, delle politiche sociali, dell’istruzione e della formazione.

 

Personale di rappresentanze diplomatiche, uffici consolari e istituti italiani di cultura

Prosegue l’esame della Commissione XI Lavoro in sede referente del DDL “Modifiche al titolo VI del decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio 1967, n. 18, in materia di personale assunto a contratto dalle rappresentanze diplomatiche, dagli uffici consolari e dagli istituti italiani di cultura” (C. 1027).

 

Il DDL si propone di garantire una maggior tutela al personale assunto dalle sedi diplomatiche italiane all’estero, con particolare riferimento al trattamento retributivo:

  • le disposizioni sul contingente e la durata del contratto degli impiegati delle rappresentanze diplomatiche, uffici consolari e istituti di cultura si applicano anche alle delegazioni diplomatiche speciali;
  • in caso di prolungata assenza del dipendente sostituito dall'impiegato temporaneo, i contratti stipulati non possono essere rinnovati più di una volta e per una durata massima di 6 mesi;
  • la retribuzione del contratto individuale è parametrato alle condizioni del mercato del lavoro locale e del costo della vita del Paese estero di riferimento.
Leggi dopo