News

Lavoro domestico: gestione territoriale delle deleghe e avvisi di accertamento

Con il Messaggio n. 465/2017, l'INPS ha rilasciato online la procedura per la gestione delle deleghe per il lavoro domestico che ha reso disponibili, per i soggetti individuati nel paragrafo 3 della Circolare n. 49 del 2011, le funzionalità per la gestione delle deleghe.

 

In seguito alle richieste successivamente pervenute da parte delle Associazioni di categoria, l'Istituto rende ora possibile, con il Messaggio n. 4751 del 28 novembre 2017, la gestione della delega su base territoriale.

 

Le nuove funzionalità descritte nel Messaggio in oggetto sono disponibili per gli utenti designati dall’Associazione come amministratore sul portale dell'Istituto, in particolare sotto la voce “Funzioni di Amministrazione”.

 

Da tale sezione è possibile:

  • inserire una nuova sede territoriale;
  • modificare o eliminare una sede territoriale fra quelle esistenti;
  • accedere all’applicativo per la gestione delle utenze abilitate per la propria Associazione.

Contestualmente l'INPS, attraverso un Comunicato stampa del 28 novembre, informa sull'invio di avvisi di accertamento per mancato pagamento dei contributi ai datori di lavoro domestico, inadempienti per almeno un trimestre tra il quarto trimestre 2012 e il 2013.

 

Il datore di lavoro, qualora non ritenga dovuti i contributi indicati, può effettuare la contestazione del provvedimento tramite:

  • contact center;
  • servizio online;
  • modulo prestampato di autocertificazione allegato al provvedimento inviato dall’Istituto.

Se il datore di lavoro ha già comunicato la cessazione del rapporto di lavoro, può inviare copia della ricevuta di comunicazione: così facendo permetterà all'INPS di chiudere il rapporto di lavoro ed eventualmente di annullare l’avviso.

Leggi dopo