News

Lavoro all’estero: nuova modalità di richiesta del certificato di distacco (Modello A1)

L’INPS fornisce indicazioni circa la nuova modalità di richiesta del Modello A1 per i lavoratori temporaneamente distaccati in uno o più Stati comunitari (Circ. INPS 11 giugno 2019 n. 86).

 

Per il periodo di distacco l'INPS è tenuto a rilasciare al lavoratore assicurato, su richiesta del datore di lavoro o dello stesso lavoratore, un documento denominato certificato di distacco che attesta, nei confronti dell'organismo assicuratore del Paese straniero di lavoro, il permanere dell'obbligo assicurativo nel regime previdenziale italiano e, quindi, permette di evitare la doppia imposizione contributiva.

 

Per i Paesi comunitari il certificato di distacco è denominato Modello A1.

 

Dal 1° settembre 2019 i datori di lavoro interessati (o gli intermediari previdenziali: art. 1 L. 12/79) devono inoltrare richiesta di rilascio del Modello A1 all’INPS esclusivamente in modalità telematica.

 

Sono escluse dalla procedura telematica le richieste che provengono direttamente dal lavoratore interessato: per la trasmissione di questo tipo di richieste deve essere utilizzata la consueta procedura (Mess. INPS 20 gennaio 2016 n. 218).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >