News

Lavoratori precoci: ecco il decreto attuativo e le istruzioni applicative

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM n. 87/2017, che disciplina le modalità di attuazione delle disposizioni dell’ultima legge di Bilancio relative alla riduzione del requisito contributivo di accesso al pensionamento anticipato per i lavoratori precoci.

 

Il Decreto, quindi, dispone che il requisito contributivo è ridotto a 41 anni, raggiungibile anche attraverso il cumulo di periodi assicurativi non coincidenti, descrivendo chi sono i soggetti beneficiari, come presentare la domanda di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio – e la relativa documentazione da allegare – nonché le modalità di presentazione della domanda di pensione.

 

Contestualmente, l’INPS ha diffuso la Circolare n. 99/2017, che fornisce le istruzioni per l’applicazione del beneficio:

  • Ambito di applicazione
    - Requisito contributivo
    - Requisiti soggettivi
  • Incumulabilità con redditi da lavoro
  • Incompatibilità con altre maggiorazioni contributive
  • Adeguamento alla speranza di vita
  • Domanda e monitoraggio del beneficio
    - Termini e modalità di presentazione della domanda di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio
    - Documentazione da allegare alla domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso al beneficio
    - Istruttoria della domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso al beneficio- scambio dati con altri enti – richiesta verifiche ispettive
    - Criteri di monitoraggio e salvaguardia
    - Comunicazioni dell’INPS all’esito dell’istruttoria della domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso al beneficio di riduzione del requisito pensionistico
    - Domanda di pensione
  • Modalità di trasmissione delle domande
  • Termini di pagamento delle indennità di fine servizio
Leggi dopo