News

Esonero contributivo per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali: indicazioni operative

L’INPS, con la Circolare n. 36 pubblicata nella giornata di ieri, ha fornito precisazioni normative e indicazioni operative circa il godimento dell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, a favore di coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali.

 

L’art. 1, co. 117 e 118, della Legge n. 205/2017, infatti, mirando a promuovere l’imprenditoria in campo agricolo riconosce agli imprenditori agricoli professioni e ai coltivatori diretti, di età inferiore a quaranta anni, l'esonero dal versamento del 100% dei contributi previdenziali per i primi 36 mesi, che scende al 66% nei dodici mesi successivi, per poi al 50% per gli ulteriori dodici mesi.

L’esonero contributivo, precisa la Circolare, riguarda le iscrizioni nella previdenza agricola effettuate tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018 non è cumulabile con altre riduzioni delle aliquote o esoneri.

 

Tra i chiarimenti forniti dalla Circolare, vi sono quelli riguardanti:

  • i destinatari del beneficio;
  • la misura e la durata dell’esonero;
  • i presupposti del beneficio;
  • il procedimento di ammissione al beneficio;
  • la fruizione dell’incentivo.

 

 

Leggi dopo