News

Destinazione del TFR per chi cambia lavoro, in GU la Delibera

La Delibera COVIP 25 ottobre 2017 contenente modifiche e integrazioni alla Delibera 24 aprile 2008, recante "Direttive recanti chiarimenti sulle scelte di destinazione del TFR da parte dei lavoratori che attivano un nuovo rapporto di lavoro" è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 259 del 6 novembre 2017.

 

Con particolare riferimento al lavoratore riassunto che aveva conferito il TFR ad una forma pensionistica complementare e che non ha riscattato integralmente la posizione, la Delibera in oggetto precisa che tali lavoratori possano disporre di un periodo di sei mesi dalla data di assunzione per esprimere la propria volontà fermo restando che la scelta non sarà tra la destinazione del TFR a previdenza complementare o il mantenimento di tale trattamento secondo le norme dell'art. 2120 c.c., ma si limiterà alla individuazione della forma pensionistica complementare cui conferire il TFR maturando.

 

La COVIP sottolinea poi che, qualora gli accordi che trovano applicazione in base al nuovo rapporto di lavoro nulla dispongano circa la percentuale minima di TFR da destinare a previdenza complementare, sarà devoluto l'intero TFR maturando.

 

Leggi dopo