News

Compilazione flusso Uniemens area sisma: precisazioni

Con riferimento ai territori colpiti dagli eventi sismici verificatisi nelle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo in data 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017, l’art. 48 del D.L. n. 189/2016 ha disposto la sospensione dei termini relativi agli adempimenti ed ai versamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria dalla data del suddetto evento calamitoso fino al 30 settembre 2017.

 

Con Messaggio n. 3124/2017 l'INPS ha, invece, fornito le istruzioni per la ripresa dei versamenti contributivi in unica soluzione, entro la scadenza del 30 ottobre.

 

Ciò premesso, lo stesso Istituto, con il Messaggio n. 3898 del 10 ottobre 2017, ribadisce che i contributi previdenziali ed assistenziali oggetto di sospensione sono quelli con scadenza legale di adempimento e di versamento nell’arco temporale decorrente dalla data dell’evento sismico al 30 settembre 2017, vale a dire sino al periodo di paga di agosto 2017 e fornisce, inoltre, precisazioni sulla compilazione del flusso Uniemens per le aziende con dipendenti situate nelle zone del centro Italia colpite dai recenti eventi sismici, in seguito alla ripresa degli adempimenti e dei versamenti sospesi.

 

Cessano il proprio utilizzo a far data dal predetto periodo di paga di agosto 2017:

  • la causaleN964” (finalizzata all’esposizione dell’importo dei contributi sospesi nella denuncia aziendale);
  • il codice di autorizzazione “2J” (contrassegnante le aziende destinatarie della sospensione contributiva in trattazione).

 

 

Leggi dopo