News

Autoliquidazione INAIL 2019/2020: istruzioni operative

L’INAIL fornisce le istruzioni operative relative all’autoliquidazione 2019/2020 con riferimento alle riduzioni contributive e riepiloga le scadenze e gli adempimenti a carico dei datori di lavoro (Istruz. Operativa INAIL 13 gennaio 2020).

 

1) Riepilogo scadenze/servizi e tasso di interesse per il pagamento in quattro rate

Fermo restando il termine del 17 febbraio 2020 per il versamento del premio di autoliquidazione in unica soluzione o della prima rata, il termine per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni effettivamente corrisposte nell’anno 2019 è il 2 marzo 2020.

 

In caso di pagamento rateale, i versamenti devono essere effettuati come da tabella sottostante:

Rate

Data scadenza

Data utile per il pagamento

Coefficienti interessi

16 febbraio 2020

17 febbraio 2020

0

16 maggio 2020

18 maggio 2020

0,00226767

16 agosto 2020

20 agosto 2020

0,00461178

16 novembre 2020

16 novembre 2020

0,00695589

 

I datori di lavoro che presumono di erogare nel 2020 un importo di retribuzioni inferiore a quello corrisposto nel 2019 (ad esempio per riduzione o cessazione dell’attività prevista nel 2020, o per le imprese armatrici per previsione di disarmo per l’intero anno) devono inviare all’INAIL entro il 17 febbraio 2020 la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte (art. 28, c. 6, DPR 1124/65) indicando le minori retribuzioni che prevedono di corrispondere nel 2020.

 

2) Addizionale per il Fondo vittime dell’amianto

Per il triennio 2018-2020 non si applica l’addizionale a carico delle imprese sui premi assicurativi relativi ai settori delle attività lavorative comportanti esposizione all'amianto. Pertanto, l’addizionale non è dovuta né sul premio di regolazione 2019 né sul premio di rata 2020.

 

3) Riduzioni del premio assicurativo

Le riduzioni contributive che si applicano all’autoliquidazione 2019/2020 sono le seguenti:

- riduzione per la piccola pesca costiera e nelle acque interne e lagunari fissata nella misura del 45,07% per il 2019 e del 44,32% per il 2020;

- sgravi per pesca oltre gli stretti, pesca mediterranea e pesca costiera nella misura del 70% per le imprese armatoriali che esercitano la pesca mediterranea e nella misura del 45,07% per il 2019 e 44,32% per il 2020 per le imprese che esercitano pesca costiera;

- sgravio per il Registro Internazionale;

- incentivi per il sostegno della maternità e paternità e per la sostituzione di lavoratori in congedo, pari al 50% dei premi dovuti per i lavoratori assunti;

- riduzione per le imprese artigiane, nella misura del 7,38 per il 2019;

- riduzione per Campione d’Italia, nella misura del 50% dei premi dovuti dai datori di lavoro per i dipendenti retribuiti in franchi svizzeri;

- riduzione per le cooperative agricole e i loro consorzi operanti in zone montane svantaggiate (68%) e particolarmente svantaggiate (75%), sia per il 2019 che per il 2020;

- riduzione per le cooperative agricole e i loro consorzi in proporzione al prodotto proveniente da zone montane svantaggiate (68%) e particolarmente svantaggiate (75%), sia per il 2019 che per il 2020;

- incentivo per l'assunzione di disoccupati con più di 50 anni nella misura del 50% dei premi a carico del datore di lavoro.

Leggi dopo