News

Assunzioni obbligatorie in agricoltura, il computo degli stagionali nell’organico

L’INL, attraverso la Nota n. 43 del 6 marzo 2018, chiarisce i criteri con cui computare i lavoratori agricoli stagionali nel calcolo dell’organico aziendale, al fine della determinazione del numero di assunzioni obbligatorie da effettuare.

Il chiarimento è stato reso necessario dalla presenza di orientamenti interpretativi difformi, segnalati dalle Unioni provinciali degli agricoltori, circa le disposizioni in materia di collocamento mirato dei disabili.

 

A tal proposito, l’Ispettorato, con la Nota in esame, ha chiarito i “criteri di computo dei lavorati stagionali ai fini della definizione dell’organico aziendale su cui parametrare gli obblighi assuntivi riferiti al personale disabile”, specificando che per “le attività di carattere stagionale nel settore agricolo, non va preso come riferimento l’arco temporale complessivo del rapporto per determinare il superamento o meno della durata di sei mesi, ma bisogna tenere conto delle giornate di lavoro effettivamente prestate nell’arco dell’anno solare, ancorché non continuative”.

 

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >