News

Assegno di invalidità: rapporti con la NASPI

L'INPS fornisce alcune precisazioni circa la possibilità di riprendere la fruizione dell'assegno ordinario di invalidità (AOI), sospesa a causa dell’opzione in favore dell’indennità NASPI (Mess. INPS 2 dicembre 2019 n. 4477).

 

Nello specifico, è stato chiesto se sia possibile ripristinare il pagamento dell'assegno nell’ipotesi in cui l’indennità NASPI sia:

  • sospesa per periodi di lavoro subordinato fino a sei mesi;
  • erogata in forma anticipata.

 

N.B. In entrambi i casi, la ripresa del pagamento dell'AOI è subordinata alla permanenza della titolarità dello stesso.

 

Indennità NASPI sospesa per un periodo fino a sei mesi

L’INPS evidenzia che i lavoratori che fruiscono di assegno o pensione di invalidità, qualora si trovino ad avere diritto ai trattamenti di disoccupazione, hanno diritto di optare tra tali trattamenti e quelli di invalidità (in riferimento al periodo di disoccupazione). L’assicurato titolare di AOI, che ha optato per l’indennità di disoccupazione può, a seguito di rinuncia a quest'ultima, rientrare nel godimento dell’AOI ma non può più essere ammesso alla fruizione dell’indennità di disoccupazione residua oggetto dell’opzione. 

 

In caso di assunzione con contratto a tempo determinato fino a sei mesi l’assicurato rimane titolare dell’indennità NASPI anche se la stessa viene sospesa (art. 9, c. 1, D.Lgs. 22/2015): pertanto il soggetto, titolare dell’indennità di disoccupazione, non può percepire l’assegno ordinario di invalidità, salvo che intenda rinunciare alla NASPI e percepire l’AOI, senza possibilità tuttavia di essere riammesso, una volta scaduto il contratto a termine, alla fruizione dell‘indennità di disoccupazione residua.

 

 

Indennità NASPI erogata in forma anticipata

In caso di erogazione della NASPI in forma anticipata, l’assegno ordinario di invalidità rimane sospeso per tutto il periodo teorico di spettanza dell’indennità di disoccupazione e può essere ripristinato al termine del periodo teorico di spettanza della NASPI.

Leggi dopo