News

ANPAL, entra a regime l’Assegno di ricollocazione

Tramite Avviso pubblico, pubblicato nella giornata di ieri, l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro ha dato notizia dell'entrata a regime dell'Assegno di ricollocazione che consente ai soggetti accreditati a livello nazionale nonché a quelli accreditati secondo i sistemi di accreditamento regionale di presentare la manifestazione di interesse a partecipare all'iniziativa.

 

L’Assegno individuale di ricollocazione, introdotto dall’art. 23 del D. Lgs. 14 settembre 2015 n. 150, viene graduato in base al profilo personale di occupabilità ed è spendibile presso i centri per l'impiego o presso i soggetti accreditati per lo svolgimento dei servizi per il lavoro, al fine di ottenere un servizio personalizzato di assistenza alla ricollocazione.

La Deliberazione n. 3/2018 del Consiglio di Amministrazione dell’ANPAL ne ha definito modalità operative e ammontare.

 

L’Avviso pubblico diramato dall’ANPAL, tra le informazioni contiene quelle relative:

  • ai destinatari dell’Assegno individuale di ricollocazione;
  • ai soggetti erogatori del servizio di assistenza intensiva alla ricerca di occupazione;
  • alla consuntivazione dell’attività svolta ed erogazione del contributo;
  • ai controlli per verificare la regolarità delle attività;
  • al trattamento dei dati personali degli interessati.

 

 

ANPAL fa sapere che il primo momento utile per la presentazione delle manifestazioni di interesse  - accedendo all'area riservata del portale ANPAL -  va dalla pubblicazione del presente Avviso fino all'ultimo giorno dello stesso mese. Inoltre, viene precisato che per ottenere assistenza nella risoluzione di eventuali problemi legati all'utilizzo del sistema è disponibile un servizio di supporto all'indirizzo di posta elettronica info@anpal.gov.it o al numero 800.00.00.39.

 

Leggi dopo