Focus

Trattamento fiscale e contributivo delle somme erogate “per conto” dell’ente bilaterale

Sommario

Definizione di “enti bilaterali” | L’oggetto dell’interpello | La soluzione interpretativa del contribuente | I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulle “questioni di natura tributaria” | Le somme imponibili, quelle non imponibili e l’irrilevanza della provenienza | Aspetti previdenziali | Conclusione |

 

Con risposta a interpello n. 24/2018, l’Agenzia delle Entrate fornisce preziosi chiarimenti in ordine al corretto trattamento, fiscale e contributivo, da riservare alle somme erogate dal datore di lavoro “per conto” degli enti bilaterali. In particolare, l’amministrazione finanziaria affronta la questione tributaria sotto il duplice profilo dei contributi versati all’ente bilaterale e delle prestazioni rese dall’ente bilaterale individuando, nella fattispecie rappresentata dall’istante, le somme imponibili e non imponibili fiscalmente oltre a stabilire, ai fini dell’incidenza sulla tassazione, l’irrilevanza delle modalità di elargizione delle somme corrisposte.

Leggi dopo