Focus

Regime contributivo agevolato e concessione del codice 3v a Società a responsabilità limitata

Sommario

Introduzione | Il codice di autorizzazione 3V: nozione e presupposti previsti dalla legge per la sua concessione da parte dell’INPS | Il contrasto sull’interpretazione delle norme, in merito alla possibilità di concedere il codice 3V alle S.r.l. commerciali con due soci | Una prima risposta da parte della giurisprudenza di merito all’interpretazione fornita dalla Circolare INPS n. 190/2000 | In conclusione |

 

La L. n. 114/1974 ha previsto che le aziende operanti nel settore terziario e turismo, con il titolare iscritto alla gestione commercianti, abbiano il diritto di fruire di uno specifico codice di autorizzazione (il c.d. codice “3V”), il quale stabilisce un regime contributivo agevolato, per il finanziamento degli assegni familiari, rispetto a quello ordinario. L’articolo, dopo una disamina delle norme in materia di concessione del codice 3V, anche alle società di capitali commerciali, affronta, con il supporto di una recente pronuncia della giurisprudenza di merito, il contrasto esegetico sorto in seguito all’emanazione della circolare INPS n. 190/2000, individuando le criticità connesse all’interpretazione fornita sulla questione dall’ente previdenziale.

Leggi dopo