Focus

Le novità del D.Lgs. n. 90/2017 in materia di antiriciclaggio

Sommario

Introduzione: quadro normativo di riferimento | Razionalizzazione ed ampliamento del c.d. risk based approach (approccio basato sul rischio) | Le finalità e gli aspetti definitori del Decreto | I soggetti destinatari della disciplina: in particolare i Consulenti del Lavoro | Gli obblighi a carico dei Consulenti del lavoro | Adeguata verifica e valutazione del rischio: dai criteri generali al contenuto degli obblighi | (Segue): la segnalazione di operazioni sospette | Apparato sanzionatorio: sanzioni amministrative e sanzioni penali | Conclusioni |

 

Nell’attuale scenario globalizzato, il riciclaggio dei profitti illeciti e il finanziamento del terrorismo costituiscono, come noto, un grave pericolo per la stabilità finanziaria e per l’economia legale in quanto possono destrutturare il sistema finanziario nel suo complesso. Proprio al fine di contrastare la dimensione transnazionale di questi fenomeni è necessario intraprendere un processo di armonizzazione internazionale della regolamentazione antiriciclaggio che presuppone, de facto, un adeguamento della normativa interna alle più recenti disposizioni in materia. In questo contesto, il presente approfondimento ha lo scopo di esaminare il D.Lgs. n. 90/2017 che introduce, rispetto alla disciplina previgente, rilevanti novità in materia di antiriciclaggio, sia con riferimento ai soggetti, sia con riguardo agli obblighi e sanzioni.

Leggi dopo