Focus

L'accordo di lavoro agile: analisi delle caratteristiche e degli elementi per la stipulazione

Sommario

Quadro normativo | Forma dell'accordo | Durata, recesso e preavviso | Luoghi di lavoro | Modalità di esecuzione | Orario di lavoro e disconnessione | Strumenti di lavoro | Trattamento economico e normativo | Potere direttivo | Potere di controllo | Potere disciplinare | Aspetti della tutela infortunistica | Conclusioni |

 

La Legge 22 maggio 2017, n. 81, agli articoli dal 18 al 23 ha introdotto la disciplina del lavoro agile, definendolo una particolare modalità di lavoro subordinato. La disposizione prevede l’obbligo di stipulare un accordo in forma scritta, definendone il contenuto obbligatorio, pur tuttavia lasciando spazio ad una serie di criticità e di dubbi, soprattutto legati alla necessaria correlazione tra aspetti pratico-operativi e prescrizioni normative. L’approfondimento analizza per singoli elementi il contenuto obbligatorio dell'accordo, allo scopo di essere d'ausilio alla stesura di tale documento prestando particolare attenzione anche ad alcuni aspetti non specificamente individuati dalla norma e che potrebbero essere motivo di criticità operativo-gestionali del rapporto.

Leggi dopo