Focus

Il controllo sui lavoratori attraverso la geolocalizzazione e la localizzazione satellitare dei dipendenti

06 Giugno 2017 | ,

Art. 4 legge 20 maggio 1970, n. 300

Videosorveglianza

Sommario

Introduzione | Il nuovo art. 4 St. Lav. ed il problema dell’individuazione dei cd. “strumenti di lavoro” | I recenti chiarimenti dell’INL e del Garante Privacy sulla localizzazione satellitare | Conclusioni |

 

Il nuovo art. 4 dello Statuto dei Lavoratori, tra le varie novità, stabilisce che per i c.d. strumenti di lavoro (attraverso cui il lavoratore svolge la propria prestazione) il datore non è tenuto a stipulare un accordo con le rappresentanze sindacali, né a richiedere l’autorizzazione alla DTL o al Ministero del Lavoro. La diffusione delle tecnologie nella vita lavorativa, tuttavia, rende sempre più difficile la distinzione tra dispositivi necessari al lavoratore per rendere la prestazione e strumenti “aggiuntivi” non direttamente connessi all’esecuzione delle mansioni. È il caso, ad esempio, dei sistemi di localizzazione satellitare, su cui si sono recentemente espressi l’Ispettorato del Lavoro e il Garante della Privacy, per definirne la “natura”.

Leggi dopo