Focus

Fisioterapista con partita IVA e genuinità del rapporto di lavoro autonomo

 

Il Ministero del Lavoro, con risposta ad Interpello n. 16 del 26 giugno 2014, interviene sulla presunzione di cui all'art. 69-bis del D.Lgs. n. 276/2003. Con essa si prevede, al ricorrere di determinate condizioni, la riconduzione di prestazioni di lavoro autonomo, rese da soggetti titolari di partita IVA, nell'alveo della cd. "parasubordinazione", con conseguenze non irrilevanti per gli operatori coinvolti. L'oggetto dell'Interpello è limitato alla categoria professionale dei fisioterapisti, ma ci fornisce l'occasione per inquadrare brevemente l'oggetto più generale delle norme coinvolte.

Leggi dopo