Focus

Cronotachigrafi e obblighi di tenuta documentale

18 Aprile 2017 |

Art. 33, par. 2, del Regolamento CE n. 165/2014

LUL

Sommario

Lavoratori mobili e strumenti di controllo | L’orario di lavoro nell’autotrasporto | Obblighi documentali | Termine di conservazione | In conclusione |

 

Con riguardo alle modalità di tenuta dei dischi cronotachigrafi in relazione agli obblighi di registrazione nel Libro Unico del Lavoro della prestazione oraria dei lavoratori mobili, l’INL ha precisato, con Lettera Circolare 9 febbraio 2017, n. 1, che tale registrazione, in caso di orario multiperiodale, deve essere compiuta entro 4 mesi dall’effettuazione della prestazione. La registrazione differita è consentita a patto che vengano conservati i documenti comprovanti l’effettivo orario di lavoro, tenuto conto che il LUL deve essere conservato per almeno 5 anni, mentre i dischi cronotachigrafi debbono essere conservati per un anno.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >