Focus

Bonus agricoltura 2017: le istruzioni INPS

Sommario

Normativa | Ambito soggettivo | CD e IAP: definizione | Terreni montani e/o svantaggiati | Misura e durata dell'esonero | Cumulo con altri benefici | Requisiti e aiuti de minimis | Presentazione domande | Monitoraggio e dotazione finanziaria | Conclusioni |

 

Con la Circolare 11 maggio 2017, n. 85, l’INPS ha fornito le prime istruzioni operative in merito all’esonero contributivo in favore dei Coltivatori Diretti (CD) e degli Imprenditori Agricoli Professionali (IAP), con età inferiore a 40 anni, di cui all’art. 1, co. 344 e 345, L. n. 232/2016 (Legge di Bilancio 2017). La norma consiste in un esonero contributivo del 100% per i primi 3 anni ed è rivolto sia a coloro che nell'anno 2016 hanno effettuato l'iscrizione nella previdenza agricola (in tal caso è necessario che l’azienda sia ubicata nei territori montani o nelle zone agricole svantaggiate), sia alle nuove iscrizioni nella previdenza agricola effettuate tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017. Con il presente contributo s’intende fornire la disciplina di dettaglio del c.d. “bonus Agricoltura 2017” e le varie fasi che compongono l’iter amministrativo di richiesta dell’agevolazione.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >