Homepage

Focus Focus

L'esercizio abusivo della professione di Consulente del Lavoro

di Amedeo Tea

Consulenti del Lavoro

Con sentenza n. 30827 del 21 giugno 2017, i giudici della Suprema Corte delineano, sic et simpliciter, i confini della legittimità d’esercizio delle professioni ordinistiche sgombrando il terreno da possibili interpretazioni alternative, o scenari immaginifici, cristallizzando, nel caso di specie, l’indefettibilità del requisito dell’iscrizione all’ordine professionale per l’esercizio della professione di Consulente del Lavoro. La graniticità della giurisprudenza, di merito e di legittimità, si condensa nell’art. 348 del c.p. che punisce chiunque abusivamente eserciti una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Prest.O

di Francesco Blaconà

Leggi dopo