Homepage

Focus Focus

Chiarimenti del Ministero del Lavoro sulla nuova disciplina dei contratti a termine con il Decreto Dignità

di Luca Furfaro

Lavoro a tempo determinato

Il Ministero del lavoro attende proprio lo scadere del periodo transitorio (31 ottobre 2018), previsto dal D.L. 87/2018, così come modificato dalla Legge 96/2018, per fornire le prime note interpretative in materia di contratto di lavoro a tempo determinato e somministrazione di lavoro. Il Min. Lav. dà le proprie indicazioni sul c.d. “Decreto Dignità” con la circolare n. 17 del 31 ottobre 2018. Una circolare attesa sin dal momento dell’entrata in vigore della nuova normativa, ma che non soddisfa appieno le attese. Visto l’arrivo in coincidenza con la scadenza del periodo transitorio allo stesso non vengono che destinate poche righe, confermando che in tale periodo le proroghe e i rinnovi restano disciplinati dalle disposizioni del D.Lgs. n. 81/2015, nella formulazione antecedente al D.L. n. 87/2018. Dal 1° novembre 2018 trovano invece piena applicazione tutte le disposizioni introdotte dalla modifica normativa. Il Ministero conferma che tale periodo transitorio aveva la necessità di rendere graduale l’inserimento della nuova disciplina, molto più stringente, andando ad agire sia sui rapporti a tempo determinato anche con riferimento alla somministrazione.

Leggi dopo